Collaborazione,  Queen Edizioni

Cover reveal: “L’EREDE RIBELLE” di Cristiano Pedrini.

Buon giovedì readers, vi sono mancata? Oggi vi presento un nuovo romanzo, che sicuramente leggerò perché attirata dalla trama! Curiosi?

USCIRA’ IL 26 FEBBRAIO!!


Una favola di Natale dal dolce sapore delle cose preziose, delle seconde possibilità e dell’amore che aiuta a renderci chi siamo. Philip lavora nella biblioteca della piccola cittadina canadese di Whistler, dove il Natale è alle porte e la neve rende tutto più magico e speciale. Jacopo è un ragazzo ribelle che sfida le autorità e proprio per questo è costretto a svolgere un lavoro socialmente utile per via di un piccolo reato. Due ragazzi così diversi ma così simili, dopo una lunga diffidenza iniziale, inizieranno a riempire l’uno i vuoti interiori dell’altro, e se Philip da una parte desidera redimere il giovane, Jacopo imparerà ad accettare come aprire il suo cuore all’amicizia e la sua mente alle sue stesse capacità.


Conosciamo la mente dietro questo romanzo!

Cristiano Pedrini bibliotecario dal 1998 nella provincia di Bergamo, giornalista pubblicista. Dopo numerose esperienze nel campo del volontariato sociale e culturale, è stato direttore artistico della Fiera del Libro dell’Isola Bergamasca dal 2006 al 2010 e del Cineteatro “Giuseppe Verdi” dal 2006 ad oggi. I primi ricordi sul “piacere dello scrivere” appartengono alla scuola elementare dove attendeva con impazienza l’ora del tema in classe! Dopo una lunga pausa nell’estate del 2014 ha riscoperto, intatta la passione dello scrivere ritrovando se stesso. 
Ha pubblicato Klein Blue (Aletheia Editore), Le regole di Hibiki (Fdbooks), L’ombra del principe (Triskell), Un posto sicuro (Queen Edizioni) e diversi altri titoli pubblicati in Self. 

Avevo conosciuto “L’ombra del principe” (in lista da tanto e mai avuta l’occasione di leggerlo), questa volta con “L’erede ribelle” ho proprio l’intenzione di recuperare anche l’altra lettura. Curiosissima per questo romanzo, voi? Cosa ne pensate??

La vostra Clara <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *