Buonsalve readers! Vi è mai capito di aver voglia leggere un genere specifico ma non riuscite a trovare nulla che attiri la a vostra attenzione? Oggi vi consiglio 5 libri horror, quale miglior modo per presentarmi su Dreamage?

New entry e amante vi consiglia 5 libri Horror!

Entro ufficialmente nella Dreamage squad, dopo il battesimo del fuoco al Salone del Libro di Torino con Clara e Alessia sono pronta a lanciarmi in questa esperienza. Non trovo mai le parole giuste per raccontarmi, ma vi posso dire che il fantasy e l’horror sono le mie passioni.

Se volete conoscermi meglio, fate un salto qui.


A me capita spesso di non trovare facilmente nuove letture, più di quanto vorrei ammettere e sfortunatamente l’horror non è un genere così comune da poter chiedere consiglio agli altri bibliofili che conosco. Probabilmente vi farà strano ma il genere Horror non è così comune tra i lettori, gli appassionati si concentrano di più su film o serie tv. Quindi mi sono chiesta, se la tipica domanda “Hai qualcosa da consigliarmi da leggere?” fosse posta a me…cosa risponderei? Ed è così che ho pensato a questi libri.

5 libri Horror che consiglio se sei un appassionato o ti vuoi approcciare al genere!

Le Montagne della follia
H.P. Lovecraft

Un classico…ma non troppo.

Lovecraft, ormai considerato un capostipite dell’horror moderno, in questo libro narra le vicende di alcuni scienziati che giunti in Antartide faranno una scoperta tanto sorprendente quanto terrificante.

Questo racconto però non si limita al classico “Mostro sotto al letto” ma gioca con la mente del lettore, facendolo dubitare di cosa sia giusto e sbagliato, vero e falso. Una storia che mischia sovrannaturale e fantascienza ma che a modo suo può far riflettere sull’umanità.


Battle Royal
Koushun Takami

Ogni anno una classe di 40 studenti viene selezionata per partecipare ad un gioco. Un gioco sanguinolento e crudele in cui solo uno potrà uscirne vincintore. Se vi sembra qualcosa di già sentito vi ricrederete.

Il libro di Takami è uno dei pilastri di questo genere, uno di quelli che ha dato il via al genere distopico/survivalista come Hunger Games, ma con una crudeltà che nessuno ha avuto più il coraggio di riproporre. 


Giro di vite
Henry James

Un’istitutrice che viene chiamata per occuparsi di due bambini. Viso angelico e comportamento impeccabile, questo è quello che la donna si trova davanti, ma come la vita ci insegna “Non è tutto oro quel che luccica” e in poco tempo ci si ritrova in una spirale di paranormale, fantasmi e morti sospette.

Sarà il lettore stesso a dare un giudizio finale, dato che nulla è come sembra.


Lasciami entrare
John Ajvide Lindqvist

Oskar vive a Stoccolma, ma la sua non è una vita facile, tra i problemi a scuola e a casa. Tutto cambierà quando Eli, una nuova ragazza si trasferirà nel suo palazzo.

Tra i due nascerà un legame profondo nonostante la diversità, in quanto Eli non è un umana…ma un vampiro. Non vi aspettate però di trovare il classico vampiro affascinante, qui la figura di questo mostro è trattata in un modo quasi mai visto, in un susseguirsi di eventi crudeli, tragici e fin troppo attuali nella nostra società, come bullismo, droga, criminalità giovanile e molto altro. 


Il profumo
Patrick Süskind

Grenouille cresce nella Francia di fine XVIII secolo.

Un paese ormai in degrado e privo di moralità. Il nostro protagonista sembra un orfano qualunque, un emarginato dalla società e in qualche modo lo è davvero, se non fosse per il suo olfatto sovrumano, unica cosa che lo distingue da chiunque altro.

Una storia che parla della sua ossessione per il profumo e dalla sua spietatezza nel raggiungere il suo obiettivo. Un’immoralità generata dalla crudeltà del mondo in cui vive e che egli stesso ha provato sulla propria pelle.

Li avete mai letti? Cosa ne pensate di questi 5 libri Horror?
E soprattutto ne avete altri da consigliare?

Molly!

Ti potrebbe piacere:

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: