Collaborazione,  Oscar Vault,  Recensioni

Recensione – “MONSTRESS” (4 volumi) di Sana Takeda e Marjorie Liu

Buongiorno readers, pronti per il ferragosto? Se ancora non lo siete, allora vi consiglio un compagno affidabile che potrebbe farvi compagnia nel prossimo fine settimana.

Grazie alla Oscar Vault che mi ha fornito i 4 volumi, oggi posso parlarvi di una graphic novel che ho adocchiato da tempo.

Ad oggi questa serie conta 4 volumi:
LIBRO 1. RISVEGLIO;
LIBRO 2. SANGUE;
LIBRO 3. RIFUGIO;
LIBRO 4. LA PRESCELTA.

Prima di leggerlo, ho sempre visto online le illustrazioni che, anche senza leggerne la trama mi ha sempre colpito, ma è leggendolo che ho scoperto una vera perla.

Intraprendendo la lettura ci si avventura in una storia particolare, fantastica, che inizialmente sembra allontanare il lettore ma procedendo si scopre una storia curata nei minimi dettagli che travolge il lettore e impressiona.

Maika è la protagonista di questa graphic novel davvero intrigante, un personaggio forte, enigmatico e particolare; la sua psicologia è forse quella più complessa di tutta la storia. Per tutta la lettura Maika è sperduta, alla ricerca di una verità nascosta, preclusa a lei dagli avvenimenti passati; è diversa da ogni creatura presente nei volumi, stravagante ma estremamente particolare si finisce per sostenerla in ogni momento.

Ad accompagnare la protagonista troviamo un gatto fantastico, fonte di conoscenza della storia con un interessante personalità, è ancora difficile capirlo. Oltre a lui è presente uno dei miei personaggi preferiti, la dolce e tenera volpe che rappresenta l’ingenuità umana e la bontà d’animo ovvero Kippa – quella in foto-.

A rendere più caratteristico il graphic novel è sicuramente l’ambientazione immaginaria che richiama l’Asia in ogni suo particolare, sia per le illustrazioni che per alcuni aspetti culturali.

Monstress è un connubio di elementi che lo rendono particolare, soprattutto per la presenta di tematiche di spessore ovvero. Secondo la Liu, il tema principale è di sicuro la lotta interiore contro la disumanizzazione, rappresentata dalla stessa protagonista Maika, oltre ciò è importante anche l’elemento dell’amicizia, soprattutto femminile. Durante la lettura, inoltre, ci si scontra continuamente col razzismo che fa da sfondo alle vicende principali.

E’ un ottimo graphic novel che intrattiene il lettore, incuriosendolo fino alla fine, lo consiglio a chi vuole passare del tempo di qualità!

Voto: 📚📚📚📚📚/5

La vostra Clara!

Website | + posts

Sono la Boss di Dreamage Blog, ma sotto sotto sono la più ansiosa delle blogger e quella che legge di più. Viaggio e fotografo in giro per il mondo, ma insieme a me ho sempre qualcosa da leggere, non importa il genere!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *