Buongiorno readers! Vi parlo de La profezia dei caduti di Tanja Mengoli, uscito per Ode Edizioni, si tratta di un urban dark fantasy che ci trasporta nel tempo quando erano di moda i fantasy con gli angeli caduti, ma in questo caso lo fa in un ottica intrigante di indagine su una scia di assassinii strani. Curiosi?

La Profezia dei Caduti di Tanja Mengoli 

«Un Angelo Caduto» sussurrò fra le dita della mano che si era portata alle labbra.
Gadreel strinse i pugni fino a conficcarsi le unghie nei palmi: odiava quel termine. Gli umani lo usavano con tale facilità e superficialità, lo aveva sempre fatto imbestialire
.
«Sei stato giudicato e trovato in difetto.
»

Sono trascorse settanta generazioni bibliche da quando Gadreel, un Angelo dell’Apocalisse, ha esercitato il libero arbitrio ed è caduto, insieme a molti suoi fratelli. Sconfitto nella guerra che ha coinvolto gli umani e gli Angeli all’alba dei tempi, ha subito una dura punizione per il suo grave tradimento.

Vive a Los Angeles, ai margini di una società che non comprende appieno, in fremente attesa che la profezia che lo riguarda si compia.

Emma Carson, reporter d’assalto con una particolare capacità psichica, cresce e vive con la costante sensazione che le manchi un tassello importante per comprendere se stessa. Tuttavia sa, ma non accetta, di avere un legame con i Caduti, creature che la perseguitano in sogno fin da quando è ragazzina.

Una serie di terrificanti omicidi trascina Gadreel ed Emma sulla stessa pericolosa strada. Ognuno di loro ha un ruolo importante nella guerra millenaria fra Angeli e Caduti.


Urban fantasy slow burn?

Leggere La Profezia dei Caduti è come ritornare indietro nel tempo a quando divoravo con voracità tutte quelle letture sugli angeli o sui demoni. È un romanzo urban fantasy che inizia dando un quadro chiaro dei suoi personaggi in un’ottica originale e appassionante, tanto da sentirli vicino a te.

Questo romanzo, però, ci mette il suo tempo a ingranare, è un degno slow burn che ti scalda e quando arrivi alla giusta temperatura ti travolge e appassiona alla sua storia potente. Gadreel ed Emma sono al centro di questa narrazione pronti a superare ostacoli e colpi di scena, intrecci e verità nascoste.

La storia è lineare nonostante appaia una vera altalena tra dolore e amore, tra sfumature dark e una storia sentimentale e il tutto assume un certo spessore con il ritmo serrato della scrittura. Ad aggiungere un elemento intrigante a questo libro è il mistero che si costruisce intorno a una serie di terrificanti omicidi che si stanno verificando.

Emozioni limpide per personaggi reali

Tanja Mengoli è un’autrice che scrive col cuore e lo dimostra attraverso la caratterizzazione dei suoi personaggi, risultando così profondi e tangibili che mi è parso di prenderli per mano mentre leggevo.

Il lettore, però, dovrà fare i conti anche con le diverse descrizioni e non sempre saranno facili, poiché risulteranno estremamente ricche e vivide. Trovo tutto ciò semplicemente un valore aggiunto e riesce a completare quegli eventuali buchi di trama che ci sarebbero stati con la loro assenza, soprattutto se teniamo conto della presenza di nozioni specifiche e della guerra millenaria.

In questo romance fantasy ci approcciamo a Emma, una giornalista che segue inchieste di cronaca nera e in questo caso segue la scia di strani omicidi che la coinvolgeranno in diverse peripezie. È una protagonista tangibile, coraggiosa ed estremamente tenace che porta a termine con risolutezza ed empatia le sue decisioni.

Insieme a Emma non possiamo non affezionarci a Gadreel, uno dei personaggio più ricchi e pieni di sfumature caratteriali. Gadreel cela in se un odio profondo e a volte lo scaglierà come una freccia, ma allo stesso tempo darà al lettore uno scorcio del suo cuore.

Il rapporto che si instaura tra Gadreel ed Emma è potente, limpido e di spessore. Quello che li lega vi toccherà il cuore, senza fare sconti a picchi di suspence ed emozioni indelebili.

In conclusione

La Profezia dei Caduti di Tanja Mengoli è un romanzo magico, che mi ha fatto dire con gli occhi lucidi che ne avrei voluto di più. Ahimè la parte slow burn mi ha fatto soffrire, è un elemento con cui non sono molto affine e mi ha dato problemi con la lettura.

Un libro che brama le sensazioni del lettore con i suoi misteriosi omicidi e l’elemento fantastico che circonda i nostri personaggi ricchi di dettagli e sfaccettature. Qui non vi annoierete, ve lo assicuro. L’elemento paranormale aiuta molto a creare un’atmosfera da fiato sospeso e vi aiuterà a farvi trasportare tra questi intrecci autentici.

Consiglio questo libro urban a chi vuole mettersi in gioco, chi vuole leggere di amore e indagini in un clima dark fantasy con l’obiettivo di arrivare alla fine più pieni di prima. È una bella lettura uscita in casa ODE edizioni, che mi ha fatto compagnia e mi ha aiutato ad aprirmi ai nuovi fantasy in uscita, mantenendo il mio legame col passato.

Clara!

Informazioni sull'autore

Ho aperto Dreamage Blog nel 2017! Sotto sotto sono la più ansiosa delle blogger e quella che legge di più. Viaggio e fotografo in giro per il mondo, ma insieme a me ho sempre qualcosa da leggere, non importa il genere! Lavoro come Content creator e Social Media Manager, se cercate una mano a gestire i vostri profili contattatemi!

Ti potrebbe piacere:

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x