Buongiorno readers! Oggi parliamo di un romanzo fantasy di Kimberly Loth: Obsidian – The Dragon Kings. Questo primo romanzo di una saga sarà riuscito a farmi emozionare come un buon fantasy con i draghi sa fare?

Obsidian: urban fantasy di Kimberly Loth

Un futuro re. Una ragazza affascinata dai draghi. Un incontro inaspettato che cambierà le loro vite per sempre.

Aspen non sa come comportarsi di fronte al re dei draghi mutanti… E le conseguenze delle sue scelte potrebbero essere mortali. La ragazza non ha mai avuto paura di nulla, ma se sapesse chi è Sid, forse si comporterebbe diversamente.

Per lei, Sid è solo un promemoria di un passato che preferirebbe dimenticare. Quello che Aspen non sa, è che Sid non la lascerà da sola, perché è l’unica ragazza che potrebbe essere in grado di salvare lui e il resto dei draghi. Ma non aveva messo in conto di innamorarsi di lei…

Milioni di lettori hanno perso la testa per il re dei draghi.


Kimberly fin da questo primo romanzo della serie The Dragon Kings, ci trasporta con sé in un viaggio avvincente e sorprendente nel mondo dei draghi con il suo libro Obsidian: Non puoi innamorarti del re dei draghi.

Un’amante dei draghi alla ricerca di avventure

In questa avventura, ci troviamo ad affrontare le sfide insieme ad Aspen, una ragazza coraggiosa e appassionata di draghi. Aspen, rispetto al fratello Rowan, non ha paura di nulla soprattutto dei draghi. Quando era più piccola stava rischiando di annegare e grazie all’aiuto della creatura maestosa riuscì a tornare a casa sana e salva, da quel momento in poi si è innamorata di loro.

«I draghi occupano un posto nel mio cuore che nessun ragazzo potrà mai riempire.»

Man mano che gli anni passavano Aspen andava alla ricerca dei luoghi dove poterli fotografare, essendo sempre più affascinata dalla loro diversità. Un giorno, decise di uscire per andare a fare un’arrampicata, e mentre era lì, un enorme drago nero è atterrato per caso su una scogliera vicino a lei. Inconsciamente, si è legata a lui senza sapere che quel drago è Obsidian, il ragazzo che incontrerà in versione umana con il nome di Sid.

Sid alias Obsidian, non è il classico eroe predestinato al trono. Il suo destino viene stravolto quando il colore delle sue squame cambia e lui si ritrova incastrato in una vita che non si aspettava. Essere re dei draghi significava vivere in mezzo agli umani per 10 anni, nella loro forma umana imparando a stare nel loro mondo, senza legarsi a nessuno in amore prima del tempo.

Peccato che il suo cuore, prima del cambiamento, apparteneva a Skye, sapeva che tra di loro non poteva esserci futuro ma ci aveva sperato. Mentre fa un giro di ricognizione nella sua forma drago, incontra Aspen e lei si lega a Obsidian attraverso un tatuaggio nella caviglia, senza che entrambi se ne accorgono.

Cosa succederà quando Obsidian scopre del tatuaggio su di lei? Come la prenderà Aspen quando capirà che Sid in realtà è un drago?

Romanzo fantasy o romantasy?

In questo romanzo fantasy il fulcro della storia è il rapporto che nasce tra Obsidian e Aspen, inaspettato ma travolgente. Mentre Aspen all’inizio prova un odio viscerale nei confronti di Sid perchè il suo viso le ricorda un ragazzo che ha abusato di lei nel passato e l’ha ferita sentimentalmente, Sid è sempre più incuriosito di conoscere la persona che non ha paura di ritrovarsi un drago a pochi metri. Entrambi, però, nel corso della lettura dovranno mettere in discussione le proprie convinzioni e cercare di lottare se vogliono avere un futuro insieme.

Aspen è una forza della natura, il suo coraggio spesso la porta in situazioni pericolose, e in amore si trova ad affrontare turbolenze del passato e difficoltà a lasciarsi amare un’altra volta. La sua determinazione e la sua testardaggine l’hanno resa ai miei occhi da lettrice, un personaggio affascinante, capace di affrontare qualsiasi sfida con coraggio.

Obsidian è quel tipo di ragazzo in grado di ammaliarti e farti girare la testa in poco tempo, ma allo stesso tempo di farti arrabbiare per certi atteggiamenti che durante la lettura mi hanno fatto storcere il naso. Entrambi sono ben caratterizzati e sfaccettati, ognuno con le proprie sfide e debolezze, che li rendono incredibilmente realistici e vicini al lettore.

Multi pov dal ritmo coinvolgente

La scrittura di Loth è un mix equilibrato di descrizioni dettagliate e dialoghi coinvolgenti tra i personaggi. Il ritmo della narrazione è ben calibrato, con cambi di prospettiva tra i vari personaggi che permettono al lettore di ottenere una visione completa della storia. Descritto in terza persona, questo approccio narrativo offre una panoramica completa degli eventi che si svolgono intorno ai protagonisti, garantendo un’esperienza di lettura coinvolgente e avvincente.

Uno degli aspetti più intriganti del romanzo è la trasformazione dei personaggi umani in draghi e viceversa. L’autrice, secondo me, ha saputo gestire magistralmente questa scelta narrativa, offrendo al lettore una prospettiva unica e affascinante sul mondo dei draghi e dei loro legami con gli esseri umani. Questo elemento aggiunge un fascino unico alla storia, rendendo il mondo descritto ancora più affascinante e coinvolgente fin dalla prima pagina, tanto da volerne leggere ancora.

Parco di Yellowstone e world building reale?

L’ambientazione del romanzo è altrettanto affascinante, con scene che si svolgono tra il bar dove i protagonisti lavorano, la scuola, la casa di Obsdian e il maestoso parco di Yellowstone. La scrittrice è riuscita a dipinge un quadro vivido e ricco di dettagli, trasportando i lettori in un mondo pieno di magia e avventura attraverso paesaggi mozzafiato.

Temi importanti: abuso, paura e curiosità

All’interno del romanzo possiamo trovare diversi temi che entrambi i protagonisti affrontano come: la paura di Obsidian di diventare re dei draghi e le conseguenze che questo cambiamento portano con sè insieme alla curiosità di conoscere e apprendere un mondo che ha sempre visto da un’altra prospettiva.

Il timore che prova Aspen quando pensa che il passato sia tornato per farle del male, dando uno spazio profondo alla violenza subita, insieme alla paura di affezionarsi senza essere ferita come era già successo in passato. Il mistero che avvolge questo legame particolare che nasce tra i due protagonisti e la passione che man mano che si legge la storia ci riescono a trasmettere.

Per gli amanti dei draghi

In conclusione, Obsidian Vol. 1 è solo l’inizio di una saga avvincente e appassionante. Il cliffhanger finale lascia il lettore con il fiato sospeso, desideroso di scoprire cosa riserverà il futuro per Aspen e Sid. È un libro che consiglio vivamente a tutti gli amanti del genere fantasy, soprattutto a coloro che sono affascinati dai draghi e cercano una storia coinvolgente e romantica in cui immergersi completamente.

La trama avvincente, l’ambientazione mozzafiato, i personaggi indimenticabili e la trama ricca di colpi di scena, vi terrà incollati fino alla fine proprio come ha fatto con me. Lasciatevi avvolgere dal calore che solo un fantasy ben fatto è capace di trasmettere.

4.5 out of 5.0 stars

Alessia!

Informazioni sull'autore

Sono la più piccola del team. Amo leggere i romance e i fantasy ma allo stesso tempo mi piace gustare i popcorn davanti a un film.

Ti potrebbe piacere:

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x