Buongiorno readers! Per chi ci segue già su instagram conoscerà la rubrica social Viviamo il Marocco, oggi approda finalmente sul blog sotto la rubrica di Clara, #Zainoinspalla, e parleremo dei benefici dei datteri. Vi racconterò un po’ la loro storia, dai beduini fin ai nostri tempi, curiosi di saperne di più?

Parliamo di frutta secca dorata in questo Viviamo il Marocco!

Viviamo il Marocco: i datteri e i loro benifici!

Chi ama la frutta secca o essiccata e i sapori dolci sicuramente apprezzerà i datteri che solitamente si associano alle festività ma che in realtà sono un ottimo spuntino di metà mattina o metà pomeriggio anche nel resto dell’anno.
Si tratta di frutti morbidi, gustosi e ricchi di proprietà, contengono, infatti, moltissimo potassio -più delle banane- e tanti altri come i sali minerali, le vitamine, gli aminoacidi e zuccheri.

La palma da dattero è uno degli alberi da frutto la cui coltivazione è fra le  più antiche a livello mondiale e che ancora oggi ne sostiene l’economia di molte popolazioni nomadi che vivono nel Sahara. Nella regione di Erfoud, in Marocco, ne crescono più di 1 milione di esemplari.


Io amo i datteri, hanno quella dolcezza che non stanca mai e li mangio spesso, sopratutto quando ho bisogno di dare una botta di energia al mio corpo o ho bisogno di aiuto nella concentrazione, data la presenza di vitamina B6, oppure è adatta a sostenermi nella mia anemia, poiché ricchi di ferro.


In Marocco ci sono molte varietà di datteri diversi, solo una palma di datteri può dare circa 50 kg di questo frutto dolcissimo all’anno. Vengono spesso mangiati durante la giornata, come piccolo spuntino o anche durante il ramadan insieme alla zuppa di pomodoro – Harira -, donano quel dolce contrasto all’acidità del pomodoro.


I datteri vengono usati anche all’interno di molti dolci squisiti, oppure si trovano in alcuni Street food e vengono riempiti con le noci.

Fidatevi sono deliziosi!

I datteri si possono trovare anche nelle festività più grandi della cultura marocchina, come nei matrimoni o battesimi, spesso li si mangia bevendo un bicchiere di latte fresco e sono simbolo di fertilità e di augurio.

A Tafilalet in ottobre, quando la grande regione meridionale è immersa in una luce particolarmente suggestiva, si svolge la Festa dei Datteri, una delle feste più famose della vivace tradizione marocchina.

Per tre giorni le tribù locali si riuniscono a Erfoud per celebrare i dolcissimi frutti, maturati al sole durante l’estate; le caratteristiche tende berbere fanno da cornice a un trionfo di balli tradizionali, cibo e musica che richiama visitatori da tutto il Marocco.

Alcuni video per queste ricette dolci!

Avete già mangiato i datteri? Conoscevate già le loro proprietà?

Sara!

Informazioni sull'autore

Sono una ragazza dalle mille sfumature, innamorata dell'intrattenimento intrigante come libri e film incentrati su thriller, fantasy o storici. Amo scoprire nuovi paesaggi ascoltando sempre la musica di Michael Jackson.

Ti potrebbe piacere: