Review Tour Elisa Trodella
Autore,  BlogTour,  Collaborazione,  Recensioni,  Review Tour

«Non baciare sua maestà il ranocchio»: review tour

Buongiorno readers! Oggi torno a bomba con un Review tour per il romanzo di Elisa Trodella: Non baciare sua maestà il ranocchio, pronti a scoprirlo?

Non baciare sua maestà il ranocchio: lettura estiva?

Madeleine ha trent’anni e vive a Londra. Gestisce un’attività di decorazione floreale e odia gli uomini. Dopo aver subito una cocente delusione d’amore, ha deciso di vendicarsi del genere maschile attirando gli sfortunati pretendenti senza mai concedersi.

Una notte, dopo aver mandato in bianco l’ennesima conquista, si sveglia per la musica ad alto volume proveniente dall’appartamento accanto al suo. Decisa a lamentarsi, si dirige verso la porta del disturbatore, ma resta senza parole quando si ritrova davanti una strana vecchietta, vestita in modo eccentrico, che, anziché scusarsi, la trascina dentro casa coinvolgendola in un assurdo scambio di opinioni che culmina in una danza sfrenata.

Il giorno dopo, ancora frastornata per la sconcertante avventura notturna, Madeleine viene aggredita da due rapinatori mentre sta andando al lavoro. Fortunatamente per lei, un uomo alto e affascinante accorre in suo aiuto. Non ha però il tempo di ringraziarlo perché sviene. Quando riprende i sensi, si ritrova sul divanetto di uno Starbucks con il suo salvatore chino su di lei. Chi è il misterioso principe azzurro? E perché Madeleine, guardandolo, sente tutte le sue certezze venire meno?

Lei manda le sue vittime “in bianco”. Lui riuscirà a farle battere ancora il cuore?


Ringrazio Tre gatte tra i libri per avermi permesso di partecipare a questo blog tour di recensioni. Veniamo a noi e questa storia dalla brezza estiva che mi aveva colpito fin da subito, mi avrà convinto oppure no?

Ho letto abbastanza velocemente questo romanzo leggero, con un ritmo abbastanza incalzante anche se non l’ho trovato riuscito del tutto.

La storia è narrata dalla protagonista Madeleine, una donna che ha chiuso i sentimenti dietro un muro inespugnabile per proteggersi dalle delusioni amoroso. Dopo l’ennesimo gioco con il mal capitato di turno, Eric, la forte Madeleine fa la conoscenza di Mary, vicina “impicciona” che la legherà in un patto.

Di questo libro ho amato il ritmo e l’ironia velata che persisteranno fino all’ultima pagina, a tirar giù la mia opinione, però, sono l’uso dei diversi monologhi di Madeleine che spesso fuorviano il lettore facendogli perdere il filo e lasciandolo a trovare il senso.

Non baciare sua maestà il ranocchio

Sono la paladina delle donne usate. Sono Madeleine e tu, uomo, sei nessuno.

Ovviamente Madeleine è il personaggio principale, la donna piperina estremamente forte che ha imparato dalle batoste ricevute. Eppure in alcuni passaggi riesce a lasciarci storiditi, un po’ per la serie di pensieri sparati a mitragliatrice un po’ perché ci viene mostrata la sua grandissima insicurezza mentale.

A fare da contraccolpo in questa storia troviamo Philip, bello e super fascinoso, il cardiologo che tutti vorremmo avere a salvarci il didietro in una rapina. Il protagonista maschile, però, cela molto nel suo cuore e forse solo Madeleine riuscirà a fargli vedere la luce.

“E, per inciso, Madeleine Westman non si compra!», borbotto a me, a lei, à tout le monde, sul vialetto di casa.”

La vita quotidiana descritta in questo romanzo è resa con grande eleganza e quasi ti trasporta per le vie di Londra, ho avuto il piacere di viaggiare senza accorgermene. Purtroppo la storia non ha raggiunto del tutto il mio cuore, ma lo stile frizzante e divertente dell’autrice mi è molto piaciuto. Non baciare sua maestà il ranocchio è il libro giusto per una lettura “frizzicarella” – come dice lo youtuber Seoul Mafia-, perfetta per godersi il sole caldo al mare.

Hai letto altri libri di Elisa Trodella? Consigliamene un altro!

Classificazione: 3 su 5.

Clara!

Website | + posts

Sono la Boss di Dreamage Blog, ma sotto sotto sono la più ansiosa delle blogger e quella che legge di più. Viaggio e fotografo in giro per il mondo, ma insieme a me ho sempre qualcosa da leggere, non importa il genere!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *