Buongiorno readers! Oggi vi parlo di un paranormal romance con i vampiri con cui abbiamo avuto dei problemi di visibilità sul sito, vi racconto il quinto e ultimo volume della serie Shadow Girls di Gea Petrini: Ebony. Sarà riuscito questo romanzo ad attrarmi a se?

Ebony: vampiri e licantropi

Ebony è una giovane libraia di Toronto, ma di notte si trasforma in una ribelle. Conosciuta come la lupa rossa aiuta le creature a fuggire dall’organizzazione che governa i soprannaturali e vieta l’amore tra le diverse stirpi magiche.

Ma quando viene catturata e gettata nelle sinistre prigioni dell’Ordine, la doppia vita di Ebony vacilla sull’orlo della distruzione. Ad attendere il suo destino c’è Victor, l’enigmatico shadowlord, l’antico vampiro incaricato di emettere la sua condanna.

Tra esseri soprannaturali e nuove insidie, un filo pericoloso sembra legarla a Victor. Ma quando in gioco c’è la libertà, si può amare chi può toglierci tutto?


Nel cuore di Toronto, dove le ombre danzano tra le luci della città, si cela una storia di amore proibito e coraggio sovrumano. Ebony è il quinto volume della serie Shadow Girls di Gea Petrini e si presenta come un tuffo nell’oscurità del paranormale: una storia che fonde abilmente il magnetismo dei vampiri con la selvaggia passione dei licantropi.

Romantasy o dark fantasy

Ebony è una giovane licantropa che conduce due vite: una di giorno come comune libraia, l’altra avviene di notte, quando si trasforma in una ribelle determinata, conosciuta come la “lupa rossa”. Questo soprannome gliel’hanno dato, per il colore dei suoi capelli, tutte le coppie miste delle fazioni dei soprannaturali che lei stessa ha aiutato a fuggire dall’oppressione dell’Ordine.

Anche se prima di allontanarsi dalla sua famiglia per ricominciare da capo, aveva promesso di starsene buona e non creare pasticci, tuttavia non ci riesce. Quando la sua doppia vita viene scoperta e viene relegata nelle tetre prigioni dell’Ordine, il suo spirito ribelle affronta la sua più grande sfida. Dentro di sè, ha paura e spera di riuscire a sopravvivere, ma le speranza sono poche e vane. Riuscirà a resistere alle torture che le verranno inflitte?

Quando la speranza sembra iniziare a svanire ecco che spunta una scintilla di luce: Victor, lo Shadowlord enigmatico e potente, incaricato di giudicare Ebony. Il suo aspetto da vampiro seducente cela un’anima tormentata, divisa tra il dovere e il desiderio di proteggere la ragazza licantropo che ha catturato il suo cuore.

Per legge la deve torturare, interrogare e farle ammettere di esserci lei dietro la sparizione di alcune razze, ma quando sono vicini la loro attrazione gli fa’ perdere la testa, tanto da non comprendere più nulle. Riuscirà Victor, nonostante le innumerevoli difficolta, a portare a termine il suo compito o qualcos’altro si metterà in mezzo?

Age gap e forbidden love

Gea Petrini è riuscita, fin dall’inizio del romanzo, a trascinarmi in un vortice di emozioni capace di mettermi in uno stato di allarme per il timore che alla protagonista potesse capitare qualcosa subito. Il dipinto affascinante che ci viene proposto dall’autrice pieno di suspence, di mistero su questo mondo sovrannaturale, popolato da creature di ogni genere, ognuna con il suo peso e la sua storia, riesce ad entrarti dentro al cuore.

La cura che Gea ha posto nel notevole cambiamento di carattere indomabile mixato alla resistenza di Ebony che pur di proteggere se stessa e il segreto che porta con sè, mi ha fatto apprezzare ancora di più il suo personaggio. La prigione non fa’ sconti a nessuno, la crudeltà che si cela in quei posti raccontati si riescono a percepire appieno come se il lettore fosse accanto alla protagonista anche nei momenti più bui.

Victor assomiglia di più a qualcosa di impenetrabile, che puoi ammirare da lontano e a cui non ti puoi avvicinare. Bello, dannato e dotato di canini in grado di succhiarti l’anima in pochi istanti, se lo fai arrabbiare. Lui ha capito subito che Ebony era particolare, un po’ fuori dal comune, la sua compagna ma essendo un uomo che rispetta la legge ha sempre cercato di proteggerla da distante sperando che non si mettesse nei guai.

«Ora ti bacerò, e penserai di non aver mai baciato nessuno prima di me. Dopo ti prenderò finchè non sarai mia. E infine ti morderò affinchè lo sappiano tutti.» «Cosa?» «Che appartieni a me.»

He falls first

Nonostante lui sia più “vecchio” della giovane licantropa la scintilla che scocca tra i due è impossibile da non tener presente. All’inizio come in ogni coppia l’odio è presente ma col tempo cominciano a passare più tempo insieme per l’interrogatorio più l’affetto e il rispetto reciproco cresce, fino a farle commettere pazzie? Di certo, l’entrata in scena di personaggi secondari importanti per Victor lo metteranno in uno stato di allerta che lo faranno vacillare sulle decisioni che deve prendere, dovrà stare attento a chi lo circonda.

Un mondo soprannaturale differente

L’ambientazione che ci viene descritta è ricca di dettagli affascinanti, dalle oscure prigioni dell’Ordine alle eleganti stanze conferenze di Victor, alla piccola libreria di Toronto dove Ebony lavorava. Gea per tutto il dark fantasy ci conduce in un viaggio che oscilla tra l’inquietudine e il romanticismo, creando un’atmosfera carica di tensione e desiderio.

Nonostante il romanzo ci viene narrato dal punto di vista di Ebony, in prima persona, personalmente avrei preferito qualche capitolo sotto il punto di vista di Victor per entrare anche nella sua testa. La penna dell’autrice è un miscuglio coinvolgente di fantasy, paranormale, romance e horror, che cattura l’immaginazione del lettore fin dalle prime pagine.

Attraverso una serie di temi complessi che l’autrice affronta all’interno del romanzo come: l’amore, il tradimento, la violenza psicologica e verbale, la fratellanza che unisce Ebony con le altre specie rinchiuse nelle prigioni insieme a lei, Gea ci permette di esplorare le profondità dell’animo umano, anche quando si manifesta in forme sovrannaturali.

Nei dialoghi tra i personaggi principali e secondari la bravura dell’autrice brilla ancora di più ed è un piacere da leggere, soprattutto nei momenti più bui della narrazione è in grado di farci sorridere.

Un cocktail esplosivo di generi

Ringrazio Gea Petrini per avermi mandato il romanzo, ho amato tutta la serie Shadow Girls, ma la storia di Ebony mi è entrata dentro ancora di più. È un romanzo che riesce a rapirti il cuore, lasciando il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Lo consiglio a tutti coloro che desiderano un’esperienza di lettura coinvolgente e avvincente. Inoltre, se siete amanti dello sfondo paranormale e delle storie d’amore che sfidano le convenzioni, non potete perdervi questo viaggio nel mondo oscuro e seducente di Ebony e Victor. Inoltre, non è un romanzo troppo lungo per cui basta un pomeriggio e divorerete la storia in un batti baleno, proprio come ho fatto io.

5.0 out of 5.0 stars

Alessia!

Informazioni sull'autore

Sono la più piccola del team. Amo leggere i romance e i fantasy ma allo stesso tempo mi piace gustare i popcorn davanti a un film.

Ti potrebbe piacere:

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x