Banner intervista Susanna bronzino
Autore,  Collaborazione,  Interviste,  Triskell Edizioni

Susanna Bronzino: intervista all’autrice di Never!

Buongiorno readers! Oggi articolo molto speciale, è il momento per l’intervista a Susanna Bronzino, autrice della nuova trilogia in uscita in casa Triskell Edizioni: NEVER! Pronti a conoscerla?

Parliamo e conosciamo meglio Susanna Bronzino!

Foto autrice: Susanna Bronzino

Parlami un po’ di te. Chi è Susanna Bronzino?

Ciao a tutti e grazie per questa opportunità!
Dunque, ho 51 anni e vivo in un paese della Brianza vicino a Monza, la mia città natale.
Sono una moglie e una mamma di due figli, 18 e 21 anni. Amo la mia famiglia e, anche se sono
molto gelosa e protettiva nei loro riguardi, cerco di rispettare la privacy di ognuno.

Sono molto curiosa e trovo misteri anche dove non ci sono. Appena ho un po’ di tempo tutto per
me, mi tuffo nella lettura. Mi piace cucinare mentre ascolto la musica ad alto volume.
Io e mio marito abbiamo molti amici e, spesso e volentieri, la nostra casa ne è piena.
Sono sempre indaffarata e difficilmente mi annoio perché m’invento di continuo qualcosa da fare.

Cosa ti ha spinto a scrivere?

Non so di preciso quando ho iniziato a pensarci, ma volevo provare a scrivere qualcosa che
scatenasse reazioni intense nel lettore.

Ho cominciato a scrivere per me stessa e per le mie amiche, che mi hanno seguita capitolo dopo
capitolo, incoraggiandomi a continuare a farlo.

Parlami dei tuoi libri.

Back to me è una storia frizzante e piccante al punto giusto.
Amicizia e amore sono due aspetti importanti nella vita di tutti i personaggi. Infatti troviamo sani e
autentici legami d’amicizia e amanti che si sfidano, facendosi travolgere dalla passione. Tuttavia
non mancano le insicurezze, qualche senso di colpa e la paura di rimettersi in gioco. Insomma, a
mio avviso, una bella storia d’amore.

Come è nata l’idea di questa trilogia?

Back to me non nasce come trilogia ma come libro singolo. Dividerlo in tre parti è stata un’idea del
risultato nato da un confronto con Triskell. E ne sono molto contenta perché mi piace ancora più di
prima!

Quando l’idea di scrivere il primo libro ha iniziato a svolazzarmi in testa, avevo ben chiare tre cose:
si sarebbe svolta a Como, i primi protagonisti sarebbero stati Claudia e Diego e, la loro storia,
avrebbe avuto un bel lieto fine.

Alcune persone mi hanno chiesto se questa trilogia fosse simile alle tante pubblicate in questi anni.
La mia risposta è: ‘‘Nulla di sessualmente contorto o problematico nei miei personaggi. Se vi piace
emozionarvi, vi approccerete facilmente ai loro modi di fare
.’’

Quanto di te potremo leggere in questa storia?

Nei miei personaggi c’è molto di me e di quello che fa parte della mia vita. Io scrivo di emozioni
che ho vissuto e che vivo ogni giorno, che siano belle o meno, non importa. Quello che conta è che
siano profonde, vere e mi facciano sentire viva.

Quando hai iniziato a scrivere questa storia avevi già pensato alla trama o hai preferito creare la
tua storia in corso?

Dato che, quando mi è venuta l’idea di scrivere questo libro, la pubblicazione non era il mio
obiettivo, diciamo che me la sono presa con calma. Ciò nonostante, la trama era perfettamente
delineata nella mia testa.

All’inizio ho cominciato a scrivere i capitoli più incisivi della storia. Poi, man mano, è arrivato tutto
il resto. Quasi ogni giorno (il più delle volte accadeva quando mi trovavo in auto da sola) prendevano forma
le idee che mi venivano in mente. Poi le annotavo su dei post-it o sulle note nel cellulare, o su
qualsiasi cosa avessi a portata di mano.

Parlami dei personaggi, cosa trasmetteranno ai tuoi lettori?

Mi è stato fatto notare l’assenza di difetti nei miei personaggi, o almeno esteticamente. È vero, sono
tutti belli e affascinanti! Tuttavia questa è una scelta che non cambierò neanche nei miei libri futuri,
quindi i miei personaggi resteranno tali.

I soggetti che prendono forma nelle mie pagine sono persone che hanno vissuto, nel passato,
situazioni più o meno complicate, arrivando a un punto della loro vita in cui hanno la possibilità di
vivere una seconda occasione che, ovviamente, sfocerà in un lieto fine.

Hai avuto un luogo preferito in cui ti sei fermata a creare questa storia?

Nessun luogo preferito.
A prescindere dall’ambiente che mi circonda, quello che scrivo è sempre dettato dall’umore in cui
mi trovo. Se sono felice, i miei personaggi ne gioiranno, altrimenti dovranno risolvere le loro
questioni.

Chi ti ha incoraggiato nella pubblicazione? Cosa rappresenta per te questa trilogia?

Questa trilogia è stata una bella sfida. Ci ho messo il cuore. E, a prescindere dalla riuscita, io sono
convinta che quando ci sia la passione in quello che fai c’è tutto. Ovviamente spero che la storia di Claudia e Diego faccia battere il cuore ai lettori e regali loro tante
emozioni.

Che messaggio vorresti imprimere nei cuori dei tuoi lettori?

Ognuno di noi ha il diritto di avere una seconda occasione, anche quando pensi che non potrà mai
succedere. Non devi mai farti abbattere dalle difficoltà, anche se queste possono sembrare
insormontabili.

Come possono trovarti i tuoi lettori?

Facebook: Susanna Perego Bronzino
Instagram: @susannabronzino

E’ stato un vero piacere poter intervistare Susanna Bronzino, non vedo l’ora di poter leggere la sua storia e potervene parlare!!

Clara!

Website | + posts

Sono la Boss di Dreamage Blog, ma sotto sotto sono la più ansiosa delle blogger e quella che legge di più. Viaggio e fotografo in giro per il mondo, ma insieme a me ho sempre qualcosa da leggere, non importa il genere!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *