camera vista Colosseo - rec copertina
Collaborazione,  More stories,  Recensioni

«Camera vista Colosseo» di Noemi Antonelli!

Buongiorno readers! Oggi parliamo del romanzo rosa di Noemi Antonelli CAMERA VISTA COLOSSEO in casa More Stories, il romanzo è ambientato tra Milano e Roma, avrà rubato il mio cuoricino?

La camera sarà davvero vista Colosseo?

Se la sfortuna ti bacia tu mordile la lingua!

Benedetta ha ventitré anni, studia fisioterapia a Milano in una prestigiosa università privata e ha le idee ben chiare su cosa fare della propria vita. Tanto ambiziosa quanto pungente, tanto determinata quanto sagace, Benedetta vive in un mondo ovattato in cui crede che la tragedia peggiore che possa capitarle sia accettare un voto più basso del trenta e lode. Non sono contemplati incidenti di percorso, ogni dettaglio è stato studiato a tavolino per diventare un’affermata professionista.

Dare per scontato il futuro non è però mai una scelta saggia e Benedetta lo scoprirà a proprie spese quando suo padre le rivelerà che, a causa di un investimento sbagliato, tutti i risparmi di famiglia sono andati persi.
Inutile disperarsi dove non c’è soluzione, con il conto in rosso i genitori non possono più finanziare gli studi nella dispendiosa facoltà milanese, costringendo la giovane a trasferirsi a Roma per concludere il percorso universitario.

I soldi non abbondano e Benedetta, da viziata figlia di papà con un monolocale chic a Milano, si ritrova a condividere un fatiscente appartamento con altre tre ragazze sopra le righe e a dormire in un’umida e ammuffita camera da letto. Unica consolazione di quella stanza buia e angusta è la vista sul Colosseo e su Marco, il vicino di finestra che tutte sognano di avere. Gentile, educato e bello da togliere il fiato, Marco è l’uomo che nessuna donna lascerebbe scappare.

Benedetta dovrà così fare i conti con la nuova vita da squattrinata e con un ragazzo all’apparenza sconosciuto. Solo lei sembra non sapere chi in realtà sia l’irresistibile vicino di finestra.
Marco ha occhi esclusivamente per la spumeggiante studentessa, ma il mondo dello sport ha occhi esclusivamente per Marco…

E se il trasferimento a Roma fosse uno sgambetto della dea bendata anziché della sfortuna?


Volevo subito ringraziare la casa editrice MORE STORIES per avermi dato l’opportunità di leggere questo libro, fornendomi il file ARC. Grazie di cuore!

Il romanzo sarà riuscito a coinvolgermi oppure mi avrà annoiata? 

Ho trovato questo romanzo leggero e allo stesso tempo interessante, riuscendo a strapparmi una risata in quest’estate calda, leggendolo ad un ritmo veloce, volendolo finire al più presto per scoprire se ci sarebbe stato un lieto fine. 

La protagonista di questa storia è Benedetta, una studentessa del terzo anno di fisioterapia che studia in una prestigiosa università privata a Milano, con le idee ben chiare su cosa fare della propria vita.

Vive in un mondo in cui crede che la tragedia peggiore che possa capitarle sia accettare un voto più basso del trenta e lode, ma la sua vita viene scombussolata quando il padre le rivela che, a causa di un investimento sbagliato sull’aspirapolvere, tutti i risparmi di famiglia sono andati persi e di conseguenza è costretta ad abbandonare l’università privata dove andava, per trasferirsi in un altra. 

Cosa farà Benedetta?

Per la scelta dell’università era importante considerare diversi fattori per il futuro di Benedetta come i mezzi di trasporto, ma allo stesso tempo era importante che le permettesse una volta finita di trovare l’aggancio giusto a enti sportivi o cliniche di riabilitazione, così scelse una di Roma.

Una volta scelta la destinazione, le  mancava la ricerca della stanza in affitto e dopo tante ricerche trovo una sistemazione con camera vista Colosseo.

La camera era in un appartamento all’ultimo piano di un palazzo storico ad un prezzo ridicolo per essere al centro di Roma e condiviso con altre tre coinquiline: Diana, Sharon e Paola

Nonostante la stanza non fosse in ottimo stato e ci avrebbe messo un giorno intero per rimetterla a nuovo con un topo come animale da compagnia. Di certo non si aspettava che la stanza non desse davanti al Colosseo, bensì su un’altra finestra con i battenti chiusi.

Ad un tratto i battenti della finestra si aprirono e spunta un ragazzo affascinante con un sorriso smagliante di nome Marco, il nostro protagonista maschile.

Marco, oltre ad essere il vicino di finestra della protagonista, è anche un calciatore brasiliano milionario supersexy che vive in Italia da quando era piccolo ed è la più grande promessa del calcio degli ultimi anni. 

Cosa accadrà tra Marco e Benedetta? Marco dirà a Benedetta che lui è un calciatore oppure no? Come la prenderà benedetta alla notizia del calciatore?

Leggendo questo libro, ho amato come è stata raccontata la storia, all’inizio pare un po’ banale ma entrando nel vivo del romanzo non riesci a non innamorarti dei protagonisti.

Anche se i due ragazzi ci mettono un po’ per capire i sentimenti che nutrono l’uno con l’altro, ho apprezzato ogni momento della loro storia. 

All’inizio la protagonista, Benedetta, per il suo carattere non mi stava simpatica, mi sembrava una snob, ma una volta capito perché si comportava cosi, sono riuscita ad apprezzarla un po’ di più, mentre Marco è riuscito, fin da subito, a catturare la mia attenzione forse a causa degli addominali scolpiti o chissà, scopritelo voi hahah. 

Mi piace viaggiare e questo romanzo passa da Milano a Roma, due città gigantesche che hanno un sacco di storia al suo interno e riscoprirle in questo romanzo ha aumentato la mia voglia di fare la valigia e andare di nuovo alla ricerca di scorci delle città che non mi ricordavo o che non avevo visitato. 

Avete visitato Roma o Milano? Quale vi è entrata nel cuore?

Classificazione: 4 su 5.

Alessia!

+ posts

Sono la più piccola del team. Amo leggere i romance e i fantasy ma allo stesso tempo mi piace gustare i popcorn davanti a un film.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *