Buongiorno readers! Oggi ci lanciamo in un contenuto che non abbiamo mai fatto: tutti i libri in uscita a Marzo 2023. Pronti a segnarvi le date?

Libri in uscita Marzo 2023: un articolo che non abbiamo mai fatto! Abbiamo raccolto i titoli che abbiamo trovato più interessanti e curiosi che usciranno nel mese di Marzo.

Troverete libri di tutti i generi: libri fantasy, romance, chicklit, gialli e anche romanzi di formazione. Quale è il titolo che attendevate di più?

1 Marzo

Oen

di Ryoichi Ikegami

Ryoichi Ikegami è sicuramente uno dei più noti maestri del fumetto giapponese; ma pochi sanno che, prima di approdare alle serie d’azione mainstream, il maestro Ikegami ha esordito come autore gekiga.

Questo volume raccoglie nove storie realizzate a inizio carriera per la celebre rivista «Garo», che gettano uno sguardo schietto e spietato sull’umanità, senza concedere spazio né per i sogni né per la speranza.

Questi nove affreschi cupi e opprimenti ci mostrano come gli amori malsani possano lasciare una terribile eredità di morte e distruzione; come le convenzioni sociali possano divorare avidamente l’anima delle persone, consumarne crudelmente l’intera esistenza.

Un Magico Errore (Il Potere dei Cinque Vol. 2)

di Alex Lidell

La magia dei quintetti non aveva mai scelto un’umana, prima, e il Consiglio degli Anziani è convinta che Lera sia un errore.

Quando il quintetto rifiuta di essere smembrato, gli anziani furiosi impongono ai suoi membri una scelta: l’esilio da Lunos o la degradazione ad apprendisti di infimo livello.

Di nuovo soggetti alle umiliazioni e alle prove mortali che avevano superato secoli fa, i maschi devono ora affrontare una nuova sfida: insegnare a Lera a sopravvivere.

River, Shade, Coal e Tye faranno tutto il possibile per tenere Lera al sicuro. Ma Lera farà tutto il possibile per tenerli uniti… anche a costo di mettersi in pericolo mortale.

La via delle sorelle

di Gaia Manzini

Nella vita i legami che scegliamo ci definiscono più di quelli in cui ci troviamo nascendo. Per ogni donna il rapporto con le amiche è una relazione fondativa, capace di determinare la direzione di un’esistenza intera: di indicare una via.

Ci sono le amiche sorelle, unite da un legame simbiotico; le complici di sfide e trasgressioni; le compagne in cui specchiarsi per riconoscersi; ma anche quelle che tradiscono perché sanno colpire nel punto di massima debolezza: le amiche geniali, le amiche fatali.

È in questa misteriosa incubatrice di fioriture, in questo regno magico e a volte inquietante fatto di presenze cangianti che Gaia Manzini sceglie di addentrarsi. Le vicende di amiche passate alla storia – scrittrici, artiste, donne coraggiose – si intrecciano con quelle delle amiche di una vita, in un controcanto che lascia emergere dell’amicizia le sfumature più delicate e difficili da pronunciare.

Se sono donne destinate a lasciare traccia di sé o solo incontri fugaci non conta: ogni legame, in queste pagine, racchiude lo stesso potere trasformativo. Un caleidoscopio di racconti nel quale rileggere la nostra vita, ripensare i rapporti che ci hanno fatto crescere, riconoscere aspetti inconfessabili di noi che solo certe amicizie hanno la forza giusta per poter sfiorare.

La via delle sorelle è, al contempo, un’indagine letteraria su un sentimento troppo spesso dato per scontato e un vibrante memoir dedicato a tutte le amiche che hanno saputo cercarsi e riconoscersi. Perché l’amicizia è sempre e comunque un viaggio al centro del proprio cuore.

Donne che pensano troppo

di Susan Nole-Hoeksema

«Il mio cervello non si ferma mai.» Quante volte lo abbiamo detto o sentito dire? Molte donne conoscono fin troppo bene la sensazione di sentirsi soffocare da pensieri, emozioni, preoccupazioni che si accavallano fuori controllo.

Che cosa sto facendo della mia vita? Cosa pensano gli altri di me? Perché non sono soddisfatta? Sarò abbastanza in gamba? Il mio compagno è ancora interessato a me? Perché mio figlio mi risponde male? Perché mi sento così frustrata e ansiosa?

Pensare troppo – ruminazione è il termine corretto – è in effetti prevalentemente una tendenza femminile. Un’abitudine, o meglio una trappola, che come sappiamo non contribuisce a risolvere i problemi, anzi tiene la mente avviluppata in un circolo vizioso. Con conseguenze deleterie sull’umore, l’energia vitale, i rapporti interpersonali e persino la salute.

Grazie a questo chiaro ed efficace metodo, che ha già aiutato milioni di donne a ritrovare la serenità della mente, dare un taglio ai pensieri negativi è possibile. In tre illuminanti step impareremo a mettere in pausa il cervello, per riprendere in mano la nostra vita.

Più rilassate e cariche di energie positive, azzereremo gradualmente stress e ansia e miglioreremo le relazioni con il partner, i figli, gli amici, i colleghi. Per sperimentare finalmente la libertà e la felicità di una mente serena.

Cose spiegate bene. La Terra è rotonda

“La Terra è rotonda” è il quinto numero di Cose spiegate bene, la rivista di carta del Post realizzata in collaborazione con Iperborea. «La Terra sopravviverà», diciamo spesso nelle preoccupazioni sul riscaldamento globale: sono gli esseri viventi e le loro vite come le conosciamo a essere in pericolo.

Ma il rapporto tra noi umani e la Terra che abitiamo cambia continuamente anche in quello che ne conosciamo: nelle nostre scuole si insegna meno geografia, Google Maps ha cambiato il nostro rapporto con lo spazio e i movimenti, la geopolitica è diventata di nuovo un tema di discussione, per tragiche ragioni.

Ci sono un sacco di cose da conoscere e capire sul pianeta e su quello che ne abbiamo fatto: importanti, affascinanti, utili, spesso tutte e tre le cose assieme. Cosa sta cambiando nelle rotte navali? Quanto dura una stagione? Come si costruiscono le metropolitane? Dov’è il confine fra Terra e Spazio? Qual è la capitale della Bolivia? Che ore sono, davvero?

La geografia è presente nella vita quotidiana di tutti e «saper stare al mondo» significa innanzitutto conoscere gli spazi vicini e distanti e come influiscono sulle nostre vite, da quando ci svegliamo la mattina a quando raggiungiamo un luogo lontano, magari «agli antipodi».

Già, e cosa c’è agli antipodi? Con testi di Stefano Boeri, Marta Ciccolari Micaldi, Elena Dell’Agnese, Francesca Mannocchi e della redazione del Post. A cura di Nicola Sofri. Illustrazioni di Jacopo Rosati.

Io sarò i tuoi occhi 

di Cristiano Governa

Eugenio gioca a basket, sfreccia sulla bici e forse diventerà cieco. Chiara è una ballerina formidabile. Hanno deciso che si sposeranno. Lei ha anche deciso che il loro primo figlio si chiamerà Ivano. Lui no.

Poi c’è Nino, che sa sempre tutto, e la Fede, che è grassa (non rotonda, non cicciottella: proprio grassa) e lo sa e non le importa.

Una banda di dodicenni nella Bologna d’inizio estate: sembra il paradiso. Ma non lo è. Perché quando Chiara scompare, e non è la prima ragazzina a svanire così nel nulla, la polizia indaga senza esito.

E i tre amici rimasti indagano a loro volta, di notte, correndo in bici, insinuandosi in una cartoleria che custodisce un mistero spaventoso legato a una serie di foto scattate ai bambini di prima elementare del quartiere. Così almeno dicono Mattia e Selvaggia, che sono strani e molto social però sanno un sacco di cose.

Toccherà alla banda dei tre risolvere il mistero e ricomporre la verità. A dimostrare che una ragazzina con la pelle scura, una grassa (non rotonda, non cicciottella: proprio grassa), un ragazzino sapientino e uno che sta per perdere la vista possono rifare il mondo, se ne hanno voglia. O almeno aggiustarlo un po’.

La scrittrice di Emerson Pass (Emerson Pass Historical Italian Editions Vol. 7)

di Thea Thompson

Non voleva innamorarsi di lui. Era troppo vecchio, troppo inglese e per di più era il migliore amico di sua sorella. La cosa peggiore è che lui è promesso a un’altra donna. Il dovere li terrà separati per sempre?

Da bambina Adelaide Barnes era sicura che non sarebbe arrivata all’età adulta. Tuttavia, è diventata una giovane donna bella e ambiziosa con il sogno di intraprendere una carriera letteraria. Tutto andrebbe bene, se non fosse per i sentimenti indesiderati che prova per James West.

James West deve sposare la figlia di uno degli uomini più ricchi d’America per salvare la sua famiglia dalla rovina, ma purtroppo si è innamorato di un’altra. La donna sbagliata in tutto e per tutto. Scegliere Addie significherebbe devastare la sua famiglia. Ma come può abbandonare l’unica donna che abbia mai amato?

Nel settimo capitolo della saga familiare di Emerson Pass di Tess Thompson, la piccola Addie Barnes ha finalmente la sua storia in questo romanzo pulito e genuino che scalda il cuore.


2 Marzo

The Gimme five company. La profezia

di Cristina Operti

Bosco Antico, terra di gnomi, e Bosco Incantato, regno di fate e fatati, sono in conflitto da secoli.

Solo due cose li accomunano: il buio che sta continuando ad avanzare e la speranza per l’arrivo dei cinque viandanti della profezia, gli unici che possono far fronte a un clima sempre più imprevedibile, che minaccia la vita stessa di gnomi e fate.

L’incontro tra lo gnomo Mikail e le tre principesse di Bosco Incantato, Clairis, Merien e Thera, a Bosco di Mezzo, una terra oscura che fa da spartiacque tra i due regni, però, fa vacillare la speranza dei due popoli.

Riusciranno, gnomi e fate, a superare la reciproca diffidenza e a unire le loro forze contro un male antico che minaccia di distruggere per sempre Bosco Antico e Bosco Incantato?

Nell Ruell va all’inferno

di R. J. Driscoll

Londra, 1880.

Nell Ruell ha quindici anni e una questione da chiarire col diavolo.

La vita nei bassifondi di Londra non è mai stata facile per la figlia di un ladro, ma quando suo padre va alla forca, gridando che è stato il demonio a incastrarlo, l’unico obiettivo di Nell diventa scendere all’inferno per cercare la giustizia che non trova in terra—e c’è qualcuno disposto ad aiutarla.

Ma il patto con la strega esige un prezzo molto più alto di quanto Nell sia disposta a pagare.

Sul confine tra Scozia e Inghilterra vive una potente strega centenaria disposta a fare uno scambio. Tutto ciò che Lady Blackwood richiede è di abitare il corpo giovane e forte di Nell per due anni; in cambio, manderà l’anima della ragazza oltre l’Acheronte.

Tra siepi psicofaghe, arene sanguinarie, banchetti grotteschi e rocamboleschi voli in mongolfiera sotto cieli elettrici, la ricerca di Nell è scandita dal ticchettio dell’orologio. Il tempo quaggiù non è lo stesso dei mortali, e ogni soglia varcata è un passo in più verso l’abisso…

Scommetti un penny, rilancia una sterlina.
La posta in gioco?
Sei tu.

If you love her: Fino all’inferno

di Chiara Cavini Benedetti

«La principessa dovrebbe sempre avere paura del cattivo.»

La prima volta che ho visto Axton Blaze, lui ha promesso di trasformare la mia vita in un incubo.
La seconda volta, mi ha detto di essere il diavolo.
La terza, ha giurato di prendersi la mia anima.

E io non dovrei desiderare che lo facesse.Perché malgrado sulla sua divisa da quarterback ci sia la scritta “Angel”, nei suoi occhi non c’è neanche l’ombra del paradiso. C’è solo inferno.

Un inferno pericoloso e oscuro, dal quale dovrei stare alla larga. Eppure, l’unica cosa che vorrei è immergermi tra le sue fiamme e scoprire tutti i segreti che nasconde. Ma la verità è che non sopravvivrei, e Axton lo sa.

Per questo mi ha fatto una proposta. Non si avvicinerà a me. Non mi sfiorerà, non mi bacerà… finché non sarò io a chiederglielo.

So che dovrei accettare. Ma so anche che spesso le apparenze ingannano, e che perfino Lucifero era un angelo, prima di venire cacciato dal paradiso.

E cos’è più pericoloso? Stringere un patto con il diavolo… o innamorarsi di lui?

***ATTENZIONE***
“If you love her – Fino all’inferno” è il primo volume della dilogia “If you love her”, e in quanto tale non è un autoconclusivo. Il secondo libro uscirà a pochi mesi di distanza dal primo.
Non è un bully romance, e non presenta caratteristiche del genere dark.


3 Marzo

The Kaiju Preservation Society. Gli ultimi di una razza

di John Scalzi

Quando il covid-19 si abbatte su New York, Jamie Gray lavora come rider. Almeno finché non effettua una consegna a una vecchia conoscenza, Tom, che lavora in quella che lui definisce “un’organizzazione per i diritti degli animali”.

La squadra di Tom ha bisogno di una recluta dell’ultimo minuto e Jamie, desideroso di fare qualsiasi cosa, accetta senza pensarci due volte. Quello che Tom però non gli dice è che gli animali di cui si occupa si trovano in un universo parallelo.

Lì, massicce creature simili a dinosauri chiamate kaiju vagano su una Terra dal clima tropicale e priva di esseri umani. Sono i mostri più grandi e pericolosi del mondo, e sono nei guai.

Oltre all’organizzazione di Tom, infatti, anche altri hanno scoperto la strada verso quella dimensione, e la loro negligenza e avidità potrebbero avere conseguenze catastrofiche.

Un uomo di poche parole. Storia di Lorenzo, che salvò Primo

di Carlo Greppi

In “Se questo è un uomo” Primo Levi ha scritto: «credo che proprio a Lorenzo debbo di essere vivo oggi». Ma chi era Lorenzo?

Lorenzo Perrone, questo il suo nome, era un muratore piemontese che viveva fuori dal reticolato di Auschwitz III-Monowitz.

Un uomo povero, burrascoso e quasi analfabeta che tutti i giorni, per sei mesi, portò a Levi una gavetta di zuppa che lo aiutò a compensare la malnutrizione del Lager.

E non si limitò ad assisterlo nei suoi bisogni più concreti: andò ben oltre, rischiando la vita anche per permettergli di comunicare con la famiglia. Si occupò del suo giovane amico come solo un padre avrebbe potuto fare. La loro fu un’amicizia straordinaria che, nata all’inferno, sopravvisse alla guerra e proseguì in Italia fino alla morte struggente di Lorenzo nel 1952, piegato dall’alcol e dalla tubercolosi.

Primo non lo dimenticò mai: parlò spesso di lui e chiamò i suoi figli Lisa Lorenza e Renzo, in onore del suo amico. Questo libro è la biografia di una ‘pietra di scarto’ della storia, di una di quelle persone che vivono senza lasciare, apparentemente, traccia e ricordo di sé. Ma che, a ben guardare, sono la vera ‘testata d’angolo’ dell’umanità.

Nel buio

di Fiona Cummins

È un martedì mattina come gli altri a Seawings, l’elegante residenza degli Holden affacciata sulla baia di MidtownonSea. Le auto dei proprietari sono in garage. In cucina il tostapane è ancora caldo, i cellulari sono in carica.

Tutto è pronto per iniziare una giornata sfavillante. Solo che in casa non c’è nessuno: la famiglia è scomparsa, Piper, Gray e i figli Riva e Artie paiono essere stati inghiottiti nel nulla.

E in camera della ragazza, sullo specchio, campeggia una frase rosso sangue: “Digli di smetterla”. Chi ha scritto quelle parole inquietanti, e perché? Ma soprattutto: che fine hanno fatto gli Holden?

Delle indagini si occupa Saul Anguish, giovane detective dal passato oscuro e con passioni fuori dal comune, affiancato da Clover “Blu” March, talentuosa grafologa forense affetta da un male inconfessabile.

La vicenda, dipanandosi, farà emergere verità nascoste, rabbie sepolte, e un’insaziabile sete di vendetta. Perché “l’unica maniera per mantenere un segreto è fare in modo che nessuno viva abbastanza da raccontarlo”.

Sciamadda

di Antonella Botti

Genova, primi anni del Novecento. Clelia è pronta a imbarcarsi per l’America insieme ai suoi genitori, ma non sa che la sua famiglia ha altri piani per lei: dovrà restare con la zia Elena, una donna facoltosa e austera, con un passato di cui nessuno parla.

Clelia cerca disperatamente di sottrarsi alla decisione e fermare i genitori, e nella rabbia strappa dal collo dell’odiata zia una collana di grosse perle nere. Ne stringe una ancora tra le dita mentre si precipita giù per i vicoli in direzione del porto.

È lì che un’anziana indovina, incontrata per caso, in cambio di una perla le offre una profezia: “Solo quando la ragazza ricomporrà ciò che è andato distrutto, tutto tornerà a posto”. Così inizia per Clelia una nuova avventura, alla segreta ricerca dei pezzi mancanti della collana che vuole riparare a ogni costo.

Un percorso ricco di momenti di crescita, di dolore, di speranza e di riconciliazione, che la metterà in contatto con il mondo dello spiritismo e le farà conoscere Sebastiano, un ragazzo del porto, il primo ad accorgersi della forza con cui questa ragazza affronta ogni difficoltà.

E che rifulge in lei come una sciamadda, che in ligure significa “fiamma”.

React. Guida pratica allo sviluppo front-end

di Alessandro Miliucci

React è una libreria JavaScript front-end open source per la creazione di interfacce utente. Questa guida pratica mostra come sviluppare da zero un’applicazione di esempio, permettendo così al lettore di analizzare e prendere confidenza capitolo dopo capitolo con ogni aspetto di React.

Si parte con un’introduzione ai concetti chiave, per poi passare al lavoro in locale e imparare a gestire componenti dinamici, impostare stile e layout dell’interfaccia, sviluppare interattività, gestire input, attività ed elenchi e comunicare con le API, per arrivare infine al rilascio dell’applicazione.

Il testo è completato da quattro appendici che forniscono informazioni aggiuntive su React e il suo ecosistema. Una guida alla creazione di interfacce utente, ideale sia per coloro che vogliono apprenderne le basi di React, sia per sviluppatori più esperti che vogliono rafforzare le proprie conoscenze e migliorare la qualità del proprio lavoro.


4 Marzo

Hush: Edizione Italiana (Il vaso di Pandora Vol. 2)

di Liza James

Arriva in Italia la dilogia FF Dark Romance che ha fatto tanto parlare di sé: Vibe e Hush di Liza James finalmente per voi! Solo con Virgibooks

K
Mia la vita, mie le regole.

Per me ha sempre funzionato così. Beh, almeno da quando ho compiuto un’azione che ha ridotto la mia umanità in brandelli.

Da quel momento in poi, mi sono liberata di tutto ciò che mi rendeva vulnerabile.

Fare affidamento solo su me stessa era l’opzione migliore.

Non posso più lasciarmi avvicinare da nulla, nemmeno dall’unica ragazza che, in qualche modo, intossica il mio sangue e dimostra di significare qualcosa di più.

Calipso

Sono stati fatti dei sacrifici quand’ero giovane. Mi sono stati rubati pezzi vitali della mia fragilità.Sarebbe stato fin troppo facile se non l’avessi rivista.Quindi, nemmeno a dirlo, l’unica ragazza che odio con tutto il cuore è un promemoria costante delle peggiori sciagure del mio passato.

È ancora convinta che, fra le due, sia io quella debole.Dimostrarle il contrario sarà la mia dolce vendetta.

Questo è il volume conclusivo della dilogia. Se ne consiglia la lettura dopo “Vibe”.

5 Marzo

Tutta Una Farsa: Un matrimonio fasullo col fratello della migliore amica (Billionaire Secrets (Italian Edition))

di Ajme Williams

Quando dei voti fasulli diventano veri, come anche i sentimenti, sono guai.

Ethan è passato da perfetto sconosciuto, a essere il mio capo, poi il mio finto marito e poi… il padre di mio figlio.

Lasciate che faccia un piccolo passo indietro.
Volevo soltanto un lavoro, non certo di farmi passare per sua moglie per sei mesi al modico prezzo di centomila dollari.

Naturalmente, non ho potuto resistere all’offerta.
Centomila dollari sono allettanti.

Ritrovarmi col cuore a pezzi… un po’ meno. Non che l’avessi previsto, come avrei potuto? Anche se Ethan mi aveva fatto battere il cuore da subito. Anche se ogni volontà mi abbandonava ogni volta che mi prendeva fra le braccia e mi stringeva a sé. Poi, la realtà della situazione mi colpì dritta in faccia.

Era tutto falso. I voti. Il nostro futuro. Tutto. Avrebbe divorziato subito dopo aver ottenuto il controllo dell’azienda di famiglia. A meno che…

Non avesse scoperto che, nonostante fosse mio marito solo per finta, era davvero il padre di mio figlio.


Siamo a solo pochi giorni e sono già tanti i libri in uscita Marzo 2023 e noi abbiamo una wishlist molto piena!


7 Marzo

Il quartetto: Come quattro donne hanno riportato in vita la filosofia

di Clare Mac Cumhaill, Rachel Wiseman, Luca Vanni

Oxford, 1º maggio 1956. Nella solennità della Bodleian Library, tra decine di professori riuniti per conferire la laurea honoris causa all’ex presidente degli Stati Uniti Harry S.

Truman, solo la filosofa Elizabeth Anscombe dichiara la sua netta contrarietà. Un simile riconoscimento, dice, non deve essere assegnato a chi, ordinando il bombardamento di Hiroshima e Nagasaki, si è reso colpevole della morte di migliaia di innocenti.

Se lo facessimo, afferma, non saremmo più in grado di discernere ciò che è bene da ciò che è male, né di riconnettere azioni e valori, scelte e princìpi morali. Se lo facessimo, conclude, la filosofia dovrebbe «ricominciare da zero».

Anscombe non era l’unica a constatare la necessità di una «nuova filosofia».

Dopo la guerra, il nazismo e lo sterminio degli ebrei, dopo milioni di morti e profughi, anche Philippa Foot, Iris Murdoch e Mary Midgley, giovani e brillanti studiose di filosofia, ritenevano di dover ripartire dalle domande fondamentali: «Cos’è moralmente giusto fare?», «Quali princìpi morali dobbiamo scegliere?», «Esiste un criterio oggettivo di moralità?».

Domande che soltanto dieci anni prima i «ragazzi di Oxford» avrebbero liquidato come irrilevanti, cascami della vecchia speculazione metafisica destinata a soccombere di fronte al nuovo complesso di metodi analitici e scientifici del positivismo logico.

Il secondo conflitto mondiale, però, aveva strappato questi studenti geniali dalle aule accademiche disperdendoli nei vari teatri di guerra.

Fu così che le quattro giovani donne poterono dedicarsi alla filosofia secondo il loro peculiare punto di vista, tornando cioè alla «realtà della vita umana nella sua dimensione interpersonale», nel suo «caotico contesto quotidiano», dove la Conoscenza, il Bene e la Bellezza possono farci da guida e collegare l’etica, le scelte e le responsabilità individuali a «ciò che conta veramente».

Il lavoro di Mac Cumhaill e Wiseman racconta una storia di coraggio intellettuale al femminile e riscopre quattro brillanti filosofe, che da amiche condivisero riflessioni, ma anche stanze, vestiti e amori, e che in un ambiente da sempre dominato dagli uomini seppero conquistarsi un ruolo di assoluto primo piano.

Il fattore coniglio

di Antti Tuomainen

Henri Koskinen è un matematico che lavora per una compagnia di assicurazioni, calcola tutto fino all’ultimo decimale e vive da solo col suo gatto Schopenhauer: insomma una vita ben organizzata, studiata in ogni dettaglio.

Ma, come capita spesso, un giorno, inaspettatamente, tutto cambia. Dopo essere rimasto all’improvviso senza lavoro, Henri eredita dal defunto fratello un parco avventura e con esso i suoi dipendenti (assai pittoreschi, per così dire) nonché una serie di problemi finanziari parecchio seccanti.

Che tipo di problemi?

Be’ tanto per dirne uno, i “prestiti” che il fratello aveva improvvidamente accettato da alcuni criminali, ora piuttosto ansiosi di rientrare in possesso dei propri soldi. Come se non bastasse, nel parco avventura Henri incontra Laura, un’artista dal passato non limpidissimo, capace di suscitare in lui sentimenti che nemmeno le funzioni di Gauss sono in grado di risvegliare.

E così, mentre le pressioni dei criminali si fanno sempre più inquietanti e il rapporto con Laura si approfondisce, Henri finisce per trovarsi alle prese con situazioni ed emozioni che proprio non si adattano ai suoi fogli di calcolo.

The final gambit (The Inheritance Games Vol. 3)

di Jennifer Lynn Barnes

«Scommetterei tutto quello che ho su di te, anzi, su di noi, contro tutto il mondo.»

Avery e i fratelli Hawthorne sono tornati. E, in questa nuova sfida, chi vince prende tutto. Anche in amore. Un segreto inconfessabile, un cuore confuso, una partita che si decide all’ultima mossa: il terzo volume di The inheritance Games.

Avery Kylie Grambs è finalmente vicina all’obiettivo: le bastano ancora poche settimane a Casa Hawthorne e finalmente otterrà l’eredità di Tobias. Ma a che prezzo? I paparazzi le stanno sempre alle costole, subisce pressioni da ogni dove e il pericolo è ormai una costante della sua vita.

Incredibile a dirsi, l’unico aspetto positivo della situazione sono i quattro fratelli Hawthorne. E sono proprio loro gli alleati di Avery, quando un visitatore inatteso si presenta alla porta di Casa Hawthorne, chiedendo l’aiuto della ragazza e cambiando all’improvviso tutte le carte in tavola.

In un istante diviene subito chiaro a tutti che ci sono un altro indovinello da risolvere e un’altra partita da giocare. E agli Hawthorne non piace proprio perdere…

Il terzo volume di The Inheritance Games, la saga bestseller di Jennifer Lynn Barnes che sta facendo impazzire i lettori di tutto il mondo. Spericolati e sempre determinati a vincere, gli Hawthorne con i loro indovinelli saranno presto oggetto di una serie tv realizzata dagli Amazon Studios.

I fratelli Mezzaluna

di Chiara Gamberale

A Gabaville la vita scorre serena: è il Villaggio Perfettissimo dove nessuno litiga mai e tutti vorrebbero nascere e crescere… Tutti tranne loro.

Lena e Alen, i gemelli Mezzaluna, figli di Maddy La Matta, nati in una notte misteriosa di luna spaccata a metà.

Sono diversi dagli altri pacifici abitanti di Gabaville, perché Lena ha il potere di fare domande di fuoco che frugano nei cuori, Alen, con i suoi silenzi, sa leggere nella testa di chi ha davanti. Chi è il padre dei gemelli?

Nessuno lo sa: loro sanno solo che viveva sulla luna e che si è perso fra le galassie. Una storia che però è completamente falsa. Quando Lena e Alen scoprono che la madre gli ha raccontato una bugia, scappano e vengono risucchiati nel Mondo Sottopelle, un posto molto diverso da Gabaville, dove regna lo Scuro che inchioda i cuori e le teste di tutti alla rabbia, alla paura e alla vergogna.

Qui i Mezzaluna vivranno avventure incredibili, incontreranno creature mai viste prima, impareranno che è possibile essere felici e allo stesso tempo imbarazzati, arrabbiati e allo stesso tempo innamorati…

E finalmente non solo scopriranno la vera storia dei loro genitori, ma, grazie a un’impresa per cui serve tutto il coraggio che nemmeno loro sanno di avere, cambieranno anche il destino di un intero mondo. Anzi, di due mondi.

Chiara Gamberale firma un grande romanzo sulla paura e sul bisogno delle emozioni e crea un mondo nuovo (anzi, due mondi) da dove non si potrà più tornare indietro.

Facciamo finta che non finirà

di Elena Armas

Rosie Graham ha un segreto. Anzi, ne ha diversi. Ha appena lasciato un lavoro strapagato per dedicarsi a un altro tipo di carriera: desidera diventare una scrittrice di romanzi rosa.

Il suo futuro però si preannuncia tutt’altro che luminoso, anche se Rosie è convinta di potercela fare.

Non ha ancora detto alla sua famiglia del cambio di rotta perché troppo occupata a combattere con un terribile blocco dello scrittore e un appartamento fatiscente.

Prima che il soffitto le crolli addosso, decide di occupare abusivamente l’appartamento dell’amica Lina, mentre lei è fuori città. Ma Rosie non sa che la casa è già stata prestata al cugino dell’amica, l’irresistibile Lucas, che le offre di restare.

E così Rosie finisce per diventare coinquilina del ragazzo per cui ha una cotta, e che segretamente stalkera su Internet da mesi. Per di più Lucas, per aiutarla a ritrovare l’ispirazione narrativa, le propone una serie di appuntamenti romantici.

Rosie non ha nulla da perdere, in fondo Lucas deve ripartire tra poco più di un mese e la sua stupida cotta online è totalmente sotto controllo. O quasi…

Kitsune. L’ombra della volpe

di Cecilia Randall

La vita diventa piuttosto difficile se hai quindici anni, sei prigioniero nelle isole del Sol Levante, non parli la lingua e tutti sono convinti che tu sia uno yokai, cioè una creatura a metà strada tra un demone e uno spirito.

Chiaro avrebbe voluto diventare ricco come Marco Polo e invece è finito nei guai fino al collo.

Eppure gli sembrava una buona idea partire all’avventura da Nuova Venezia – semisprofondata nel mare dopo la Grande Crisi Planetaria – e unirsi a una spedizione commerciale diretta in Oriente.

Invece, sulla costa cinese la carovana è stata assalita dai predoni. Sono morti tutti, tranne Chiaro, risparmiato solo per essere venduto insieme al bottino in quelle misteriose isole che da secoli non hanno più contatti con il resto del mondo.

Laggiù un ragazzo biondissimo e pallido come lui suscita curiosità, paura e superstizioni. Chiaro riesce a scappare dai suoi rapitori, salva anche un cucciolo di volpe trovato per caso nella foresta, ma non può sfuggire alle onna-bugeisha, micidiali donne guerriere paragonabili ai samurai.

Riprende i sensi in una gabbia. Ora tutti lo chiamano kitsune e lo temono come una delle leggendarie volpi mutaforma. Ma il vero nemico si nasconde altrove, in un paese dominato dalla legge della spada, là dove ogni albero – letteralmente – può nascondere un vero yokai…

Poe e la cacciatrice di draghi. Le guerre del Multiverso (Vol. 2)

di Licia Troisi

Sono passati due anni da quando Poe ha ucciso Dhanab. O quantomeno, da quando ha tentato di farlo e sembrava esserci riuscita, ma quanto può esserne certa?

In questi anni si è messa in proprio e ha continuato a lavorare con Damyan, assoldati insieme nei più svariati angoli del Multiverso. L’ultima avventura li ha portati a Lakheeta, il pianeta dei draghi.

Ma quella che doveva essere una missione piuttosto semplice, si rivela insidiosa: una Cacciatrice locale di nome Threena li attacca scambiandoli per uccisori di draghi, la cui popolazione è stata decimata in maniera sacrilega forse proprio dai Cercatori.

Ma se così fosse, vorrebbe dire solo una cosa, che Dhanab è ancora vivə … Un’indagine mozzafiato che riporterà Poe a Paradise – divisa ancora tra le sue lotte – e che, con l’aiuto di conoscenze vecchie e nuove, la condurrà a viaggiare in nuovi punti del Multiverso, a combattere crudeltà feroci, a svelare misteri, a scoprire la verità.

Tracotanza. La sindrome di Didone

di Christina Mikaelson

Puoi amare chi ti sfida di continuo a perdere il controllo? Caterina Farnesi frequenta l’ultimo anno di liceo classico.

È una ragazza spigolosa e saccente, che non vuol perdere tempo dietro ai ragazzi. Purtroppo, però, ha una cotta per il suo migliore amico Leonardo, a sua volta fidanzato con Beatrice, compagna di banco di Caterina.

Una mattina, quest’ultima scopre un segreto scottante su Adriano Greco, il popolarissimo rappresentante d’istituto.

Lui è tutto ciò che Caterina detesta, ma lei approfitta di questa occasione per ricattarlo e chiedergli di fingersi il suo ragazzo per fare ingelosire Leonardo.

Tuttavia, col passar del tempo, si rende conto che Adriano è come un libro dalla copertina bellissima che non permette a nessuno di leggere la sua storia, forse per paura che qualcuno si accorga che è molto diverso da come appare.

E se alla fine la finzione si mischiasse con la realtà e Caterina capisse che Adriano non è affatto terribile come credeva? Approda in libreria, in un’edizione nuova e rivista, Tracotanza, il primo volume de La sindrome di Didone, trilogia nata su Wattpad dove viene condivisa e consigliata di continuo.

Le ribelli che stanno cambiando il mondo

di Rula Jebreal

In un mondo dove la tentazione autoritaria risorge prepotentemente e i diritti sono sotto attacco, ci fanno da bussola le storie di chi, nonostante intimidazioni e repressioni, resiste, combatte, crede, lotta per i propri sogni trasformandoli in realtà.

Rula Jebreal torna a raccontare come e quanto le donne rappresentino la speranza di un futuro migliore per questo pianeta.

E lo fa attraverso le storie uniche, diverse e straordinarie di un gruppo di donne, ribelli dei nostri giorni che con la propria opera, attivismo, la propria esistenza e il testardo rifiuto di arrendersi hanno innescato cambiamenti epocali e profondi nel nostro presente.

Dalla scienza allo sport, dal giornalismo, alla politica, all’arte, queste donne stanno ponendo le basi di un mondo più paritario, distruggendo lo stigma del genere e spianando la strada alle future generazioni. Tra di loro c’è una scienziata che ha messo la sua intelligenza a disposizione della società e si dedica da anni instancabilmente a ostacolare il diffondersi di idee pseudoscientifiche.

Una chef che usa il proprio talento per incoraggiare la solidarietà e la sostenibilità ambientale. Un’hacker divenuta ministra, che con la sua visionarietà ha trovato il modo di proteggere e fortificare la democrazia. Un’atleta che lotta contro il sessismo e il pregiudizio nello sport.

Ci sono due giornaliste coraggiose che hanno sfidato regimi sanguinari, una fotoreporter che con le sue immagini ci obbliga a guardare in faccia l’ipocrisia del nostro mondo, una scrittrice che ha dedicato la propria vita ad aiutare le donne del sedicente Stato islamico, e un’artista le cui opere denunciano la violenza e gridano la ribellione e il coraggio delle donne.

Nove ribelli che hanno ridisegnato i confini di quello che “si poteva fare” usando la forza di una determinazione che non si lascia ­fermare da nessun ostacolo. Hanno creduto di poter cambiare le regole e lo hanno fatto. Le loro vittorie sono qui per ispirarci. Le loro sconfitte ci infiammano di un rinnovato desiderio di osare, di non arrenderci mai.

Lirael (La trilogia del Vecchio Regno Vol. 2)

di Garth Nix

Sono passati tanti anni da quando Sabriel, la regina Abhorsen, ha sconfitto il malvagio Kerrigor; anni in cui il Vecchio Regno ha conosciuto pace e prosperità. Ma il confine tra il regno dei vivi e l’oltretomba sta per essere nuovamente messo a rischio.

Lirael vive nel Ghiacciaio delle Clayr, ma non si è mai sentita veramente parte di questa comunità di chiaroveggenti. A quattordici anni ancora non possiede il dono della Veggenza, ovvero la capacità di guardare nel presente per scorgere un possibile futuro.

In preda alla solitudine e a un forte senso di insicurezza, Lirael cerca di distrarsi trascorrendo le giornate nella Grande Biblioteca, dove di nascosto studia leggende e antichi incantesimi in compagnia di una misteriosa amica a quattro zampe.

Dall’altra parte del Muro, ad Ancelstierre, il principe Sameth si sente altrettanto solo e incerto di fronte al futuro che lo attende. Prima o poi dovrà ricoprire il ruolo di Abhorsen seguendo le orme di sua madre Sabriel, ma la prospettiva di avere a che fare con i morti lo terrorizza.

Mentre Lirael scopre tra le pagine dei libri una profezia sul suo conto che la condurrà in una missione disperata, anche Sameth si mette in viaggio per salvare un amico da nuove forze oscure che sembrano minacciare il Vecchio Regno; ma i morti non potranno essere rimandati indietro definitivamente finché non verrà alla luce il segreto che lega il destino dei due protagonisti.

Dopo Sabriel, ecco il secondo emozionante capitolo della saga del Vecchio Regno: l’avventura di Lirael trascina i lettori ancora più a fondo nelle terre magiche scaturite dalla penna geniale di Garth Nix, intessendo un racconto suggestivo sulla scoperta di sé e del proprio destino, tra insidie e nemici pericolosi.

Parole d’altro genere. Come le scrittrici hanno cambiato il mondo

di Vera Gheno

Per secoli le donne hanno nascosto le proprie parole dietro a pseudonimi o non le hanno pubblicate affatto, affidandole ai posteri.

Lo testimonia la presenza delle scrittrici nelle antologie scolastiche di oggi, ridotta, per dirla coi codici cromatici cari alla tradizione, a una sfumatura rosa su un cielo tutto azzurro.

Lo abbiamo considerato naturale, magari anche giusto (non sarà che le donne scrivono peggio degli uomini?), eppure, se guardiamo sotto il pelo dell’acqua, scopriamo che il sommerso, ovvero le parole che le donne non hanno mai smesso di scrivere, ha cambiato il mondo, con la bellezza dirompente della letteratura.

La raccolta che avete tra le mani ci racconta queste parole attraverso le pagine affilate e sublimi delle donne che nella storia hanno fatto sentire la loro voce.

Scopriamo così che l’indipendenza delle amazzoni di Christine de Pizan è, già nel XV secolo, così profonda da portarle a bandire gli uomini dalla propria terra; impariamo da Lady Mary Wortley Montagu che l’esplorazione per una donna del Settecento ha significato allargare il proprio orizzonte fino a introdurre pratiche rivoluzionarie come la vaiolizzazione nella medicina occidentale.

Ci lasciamo sedurre dall’idea assolutamente contemporanea che Virginia Woolf ha del genere come qualcosa di non immutabile, al punto che il suo Orlando si sveglia trasformato in donna senza alcun turbamento.

L’amore non è un manga 

di Mia Another

Dall’autrice del bestseller Tokyo a mezzanotte

Sull’aereo diretto verso Tokyo, Camilla Milani stenta a credere che quella sia la realtà: di lì a poche ore dovrà calarsi nel ruolo della protagonista di un’attesa serie TV ispirata a un manga, e le riprese si svolgeranno nel Paese dei fiori di ciliegio.

A Milano, otto ore indietro di fuso orario, è rimasto Alan, l’affidabile e abitudinario fidanzato che lavora giorno e notte.

Ad aspettarla, otto ore avanti, c’è lo sfavillante mondo del cinema giapponese, con ritmi e regole sconosciuti e un sacco di attori professionisti già famosi, mentre il suo curriculum è fatto di una manciata di pubblicità e un videoclip diventato virale.

Camilla è su di giri, ma anche in ansia da prestazione: Hiro Yamada, coprotagonista della serie nonché l’attore e modello più popolare del Paese, e Miwa Yureei, lunghi capelli neri e viso di porcellana, hanno tutte le carte in regola per brillare davanti alla camera: sono spigliati, eleganti, bellissimi.

Tra Hiro e Miwa sembra ci sia una strana tensione, qualcosa di difficile da decodificare… Inoltre, Miwa non sembra affatto contenta che il ruolo da protagonista sia andato a una sconosciuta venuta da lontano. Senza contare che il viso di Hiro si oscura spesso.

Nonostante il tempo passato insieme tra il set e le scintillanti sale giochi di Tokyo, c’è qualcosa che si frappone tra Camilla e Hiro… non solo davanti alla telecamera.

E mentre il tempo a disposizione di Camilla in Giappone si fa sempre più breve, e l’idea di tornare a casa sempre più complicata, sarà difficile mantenere i segreti che custodisce nel cuore. E potrebbe non essere l’unica…

L’amore giusto per me (HOW TO CATCH AN ALPHA Vol. 3)

di Aurora Rose Reynolds

Anna McAlister ha bisogno di una nuova vita. Ma questo non significa che abbia anche bisogno di un nuovo uomo.

Dopo essersi lasciata alle spalle Chicago e il suo fidanzato, ha promesso a sé stessa di non frequentare nessuno fino a quando non avrà trovato quello che sta cercando. Ma l’incontro con un detective davvero sexy e determinato la porta a rimettersi in discussione.

Calvin Miller è proprio quel detective, e in passato è rimasto scottato dalla sua esperienza con le donne. Non ha problemi a dormire da solo e a concentrarsi solo sul lavoro, ma nel momento stesso in cui posa gli occhi su Anna inizia a immaginare come sarebbe passare le notti insieme a lei. Forse è arrivato il momento di rimettersi in gioco.

Ma non appena l’attrazione tra i due comincia a crepitare, il passato di Anna torna a creare problemi. E, a peggiorare le cose, una serie di omicidi costringe Calvin a doversi destreggiare tra la sua nuova relazione e la carriera.

La sua paura più grande? Che le due cose siano in qualche modo connesse. Calvin e Anna riusciranno a trovare l’amore, o vedranno le loro speranze andare in fumo?


8 Marzo

Habibti

di Cristina Hanna

Cristina Hanna è nata ad Ashkelon, in Israele. Influenzata dal dualismo tra la cultura italiana e quella araba cristiana in cui è nata, ha preso ispirazione da questo bipolarismo etnico e dalle contraddizioni di due mondi così diversi per scrivere Habibti, il suo primo romanzo.


9 Marzo

Devi fare come quando lecchi un ghiacciolo

di Lorenzo Montanari

Lorenzo insegna letteratura in un liceo in provincia di Genova, ma prima di diventare un docente ha avuto un’infanzia e una giovinezza decisamente movimentate.

Dietro al suo desiderio di provare a comprendere e istruire le nuove generazioni, si celano un’esistenza al limite del surreale e ricordi di esperienze imprevedibili.

Quattordici audaci racconti incentrati sulla vita di Lorenzo sono l’origine di reazioni contrastanti: risate, lacrime di commozione e occhiate perplesse diventano gli ingredienti di un libro insolito e originale.

Bloody Christmas

di Elisabetta Giacalone

Nessuno sa come faccia Babbo Natale a decidere quali bambini debbano finire nella lista dei buoni e quali in quella dei cattivi.

Bastano dei gesti di poco conto come un biscotto mangiato senza permesso o una bugia nella letterina per decidere il proprio destino? A scoprirlo è un gruppo di bambini che Babbo Natale in persona ha scelto e invitato al Polo Nord.

Peccato che l’euforia iniziale sia destinata a tramutarsi presto in folle terrore: Babbo Natale non è la persona che credevano, ma uno spietato assassino.

Inizia così per i bambini una lotta alla sopravvivenza, fatta di dolore e sangue, che terminerà solo quando l’ultimo sopravvissuto verrà eletto il nuovo Babbo Natale.

Fu il vento di ottobre

di Nicola Launaro

Uno scambio epistolare di lettere mai inviate: è così che Dada e Trilli, due migliori amiche, decidono di raccontarsi quello che sta succedendo nelle loro vite, tenendo una sorta di diario.

Dopo la morte per overdose di Franco, Dada e Il Piccolo vengono mandati in un convento a disintossicarsi. Ma non devono semplicemente smettere di far uso di droghe, devono piuttosto perdonare loro stessi per l’accaduto e capire che non c’è nulla di male nel chiedere aiuto.

Nel frattempo, in città, la vita scorre alla ricerca di una normalità difficile da trovare. Anche Trilli ha paura di perdere la sua migliore amica e che quella situazione possa farle cambiare portandole a non riconoscersi più. Ma sarà proprio questo scambio mai avvenuto che manterrà vivo quel legame, permettendo loro di superare le incertezze e la distanza che le separa.


11 Marzo

Giuramenti e omissioni (Mostri e Muse Vol. 3)

di Sav R. Miller

Lenny Primrose è una marionetta. Una seduttrice inviata apposta per rendermi la vita dannatamente miserabile.

Adorata dal pubblico e utilizzata a beneficio di suo padre. Tutti gli uomini la vogliono e ogni donna vorrebbe essere lei. È una manna per la mia reputazione. Questa è l’unica ragione per cui accetto la proposta di quel piccolo diavolo.

Ci sto. Sono disposto a far finta di star ottenendo ciò che voglio. Finché ciò che voglio non è lei.

Ora non ci sono regole. Dichiarerò guerra al mondo intero pur di tenermela. Anche gli uomini più letali hanno i loro vizi, e si dà il caso che lei sia il mio.

“Giuramenti e omissioni” è il terzo standalone della serie “Mostri e Muse” di Sav R. Miller. Si tratta di una serie di dark contemporanei, non fantasy, né retelling fedeli, ma solo liberamente ispirati a racconti mitologici. Questo in particolare è un un dark contemporary romance liberamente ispirato al mito di Elena di Troia.

Contiene scene esplicite e situazioni che potrebbero non essere adatte a tutti i lettori.


Quale romanzo tra i libri in uscita Marzo 2023 è uno dei titoli da non perdere e da avere in wishlist??

Avreste preferito trovare più libri fantasy o romance? Oppure avreste voluto trovare un genere specifico? Fatecelo sapere per i prossimi contenuti! E non dimenticatevi di leggere anche la seconda parte in Libri in uscita Marzo 2023: i titoli da non perdere parte 2!

Clara!

Cosa ci aspetta nella seconda parte de Libri in uscita Marzo 2023!

Informazioni sull'autore

Ho aperto Dreamage Blog nel 2017! Sotto sotto sono la più ansiosa delle blogger e quella che legge di più. Viaggio e fotografo in giro per il mondo, ma insieme a me ho sempre qualcosa da leggere, non importa il genere! Lavoro come Content creator e Social Media Manager, se cercate una mano a gestire i vostri profili contattatemi!

Ti potrebbe piacere:

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x