Dunwich Edizioni,  Recensioni

Super Recensione – “Magia, Mutaforma e Viaggi Straordinari”

Buongiorno readers! Oggi, come accade raramente, vi recensiamo tutte insieme una raccolta di romanzi dai toni fantasy e sicuramente paranormal! Prontissimi per leggere della raccolta della Dunwich Edizioni?

Preparatevi ad una lettura piuttosto lunga, di fatti oggi parleremo di ben tre libri che troviamo in un unica raccolta. Siete pronti a leggere di lupi, viaggi e mutaforma?


Iniziamo con la recensione di Sara, pronti per fare un viaggio senza eguali?

“Suzie Moore e il nuovo viaggio al centro della terra” di Anita Book!

Voto: 📚 📚 📚 📚 /5

Suzie Moore e il nuovo viaggio al centro della terra” è un romanzo avventuroso e coinvolgente, non ci si annoia mai durante la sua lettura, si viene sopraffatti da una forte adrenalina e una voglia di esplorare con gli occhi e il cuore le multipli sfaccettature dei capitoli di questo racconto.

Anita Book dimostra il suo talento nello scrivere grazie al tocco più melodioso che dona alla sua storia. Una penna ammaliante che vi farà vivere sulla vostra pelle le emozioni e i forti sentimenti presenti nei suoi capitoli, è una lettura semplice e a portata di tutti, non ci sono momenti vuoti nella narrazione che scorre rapida e senza troppi rigiri di parole, insomma è indubbiamente un romanzo delizioso!

L’idea di rievocare in un libro completamente nuovo la vecchia storia di Jules Verne mi è piaciuta moltissimo, incorporando poi ad una storia già di per sé meravigliosa, una ragazza che ama la musica rock, dallo stile tutt’altro che idoneo ad un racconto dove le donne ancora non avevano iniziato la loro lotta per opporsi ad un maschilismo che le ingabbiava.

A colpirmi più di tutti nel romanzo è stata la zia di Suzie, la sua forza e la sua pazienza l’hanno resa unica. Ha dovuto prendere il custodia una giovane ribelle e confusa dopo la perdita dei genitori e del fratellino che tanto amava. Le è sempre stata vicina, la coccolava quando ne aveva bisogno e nei suoi momenti più bui la riportava a galla dandole il suo amore e le sue attenzioni. 

Ma non dimentichiamoci dei protagonisti della storia di Verne: Otto, Axel e infine Hans, tre uomini folli e divertenti allo stesso tempo, e si sa che se nella nostra vita non ci fosse un pizzico di pazzia finiremo tutti inghiottiti nelle tenebre che ci circondano.

Questo romanzo è come una boccata d’aria fresca in piena estate, non pensavo di apprezzarlo così tanto e sono sicura che piacerà moltissimo anche a voi! 

Cosa ne pensate di questo romanzo dalle sfumature un po’ musicali? 

Siete pronti a scoprire il centro della terra con la nostra Suz? Preparate il vostro zaino e lasciate che questa avventura prenda le redini sulla vostra routine!

La vostra Sara!


Siete pronti per leggere del secondo libro di questa raccolta? Alessia ce ne parla con entusiasmo!

“L’ombra della cometa” di Giulia Anna Gallo!

Voto: 📚 📚 📚 📚 /5

L’ombra della cometa di Giulia Anna Gallo è un romanzo paranormale dove all’interno di esso possiamo trovare diversi gruppi di mutaforme di varie razze animale. Il nostro protagonista maschile fa parte dei Cometa, un clan di lupi, mentre il clan della protagonista femminile quello dell’Ombra formato da volpi e così via.

Il libro inizia con la tragica morte di tutto il clan della Cometa dove i sopravvisuti sono soltanto in tre: Diego (leader nato, impulsivo e tenebroso), Loris ( protagonista, mezzano, cordiale e mite) e Gaia, la più piccola e combina guai. Con la perdita dei propri cari nessuno li vuole aiutare cosi decidono di intraprendere ricerche e viaggi per scovare l’assassino della loro gente.

Questa è una delle frasi dette dal protagonista che mi ha conquistato di più poiché si vede fin dall’inizio che ci tiene ai suoi fratelli e che farà di tutto per proteggerli e trovare l’assassino della sua gente.

« I miei fratelli e io ci scambiamo uno sguardo consapevole. Chiunque ci abbia resi orfani non può restare impunito. A costo di trovarlo da soli, otterremo vendetta. »

Grazie a Fiamma e Loris ho scoperto un nuovo termine che mi ha particolarmente sorpreso: arest, di solito in molti libri paranormali sono abituata a sentire la parola mate per indicare la propria compagna di vita. Questa volta invece la parola arest indica due anime affini e dalla loro unione nascerà una prole più forte e longeva, di solito una volta scoperto il legame Arest, i due, devono frequentarsi due settimane per poi decidere se unirsi sul serio oppure no.

Riusciranno Loris e i suoi fratelli a trovare l’assassino? Cosa succederà tra Fiamma e Loris? Chi sarà l’uomo che vuole uccidere tutto il clan della Cometa? Lo conosciamo oppure no?

Durante la lettura mi sono posta queste domande e alla fine la maggior parte di essa viene svelta.

Fin dall’inizio quello che mi è piaciuto di più è il legame tra i fratelli poiché risulta speciale ma con l’arrivo di Fiamma si instaurano nuovi legami, nuove amicizie e sboccia l’amore fra i due protagonisti.

Il romanzo si alterna tra i punti di vista di Loris e Fiamma così che il lettore possa entrare nelle loro menti e carpire le loro emozioni, inoltre la lettura è piacevole ed appassionante nelle prime battute che illustrano elementi peculiari e accattivanti.  

La vostra Alessia!


Ultima ma non meno importate è Clara, che ci racconta un viaggio diverso alla ricerca di se. Pronti?

“Wolves Coast” di Ornella Calcagnile

Voto: 📚 📚 📚 📚.5 /5

Il romanzo si apre su una scena alquanto esilarante, forse uno dei miei prologhi preferiti che iniziano con un po’ di ironia.

«Con una mano sugli occhi per ripararmi dal sole, iniziai a distinguere la figura in lontananza: una ragazza. Nemmeno il tempo di riflettere su quella scoperta che la vidi piombare in acqua.

[…]

La vidi emergere e avanzare incerta.

Cosa avevo detto? Una giornata come un’altra?»

Con quest’apertura ci affacciamo a questa storia, che nella lettura ricorda molto i licantropi di Twilight e il bel Jacop, mamma che malinconia! Eppure è solo una sensazione data dall’ambiente letterario saturo ormai dalla grande quantità di testi dedicati agli amerindi che forse ci influenzano un po’, ma non bisogna fermarsi qui.

La storia di Ornella è molto semplice e proprio quella semplicità mette in evidenzia tutto il lavoro fatto dall’autrice di preparazione della storia, mostrando al lettore, grazie alle sue descrizioni, tutto il suo lavoro di ricerca dell’antropologia locale e del territorio, oltre che delle tradizioni portate avanti. Nonostante non dimostri una forte originalità, la storia in se si dimostra comunque particolare e originale dovuto proprio al lavoro di ricerca e approfondimento delle tradizioni, ad esempio il “pow wow” tipico della storia dei nativi americani (che cambia in base al gruppo di appartenenza). Ho trovato molto interessante questo aspetto della storia, si respira fino in fondo il rispetto per una nuova cultura e, altra tematica importante, il rispetto della natura che porta un popolo a lottare per difenderla.

Oltre all’elemento paranormal portato dalla presenza degli Hania, guerrieri-bestia, il romanzo dimostra di riportare in se tematiche molto attuali nella società odierna, come già detto il grande rispetto del territorio e la sua valorizzazione, la lotta tra moderno e tradizionale e infine la ricerca della protagonista femminile Emily del suo posto nel mondo, che un po’ tutti noi proviamo quando non ci sentiamo capiti e amati a dovere.

Grazie all’elegante caratterizzazione dei personaggi è stato per me semplice immedesimarmi in loro: nel desiderio di Em di trovare il suo posto, nelle paure che affliggevano Howi, il nostro personaggio maschile principale, nella premura del padre di Howi e infine della grande empatia di Malia. Tutti i personaggi sono ben sviluppati e senza pensarci lì senti un po’ la tua famiglia a fine libro, penso mi mancheranno le comiche del padre sulla tematica sessuale. Una bellissima brezza di allegria e leggerezza.

Grazie allo sdoppiamento narrativo è possibile apprezzare maggiormente il crescente legame tra i due protagonisti fino a comprendere cosa guidi davvero le loro decisioni, si finirà inconsciamente per appoggiarli in tutto.

Una bella storia che dimostra una grande passione per la scrittura e un amore per la natura e le tradizioni di un luogo.

La vostra Clara!


I tre romanzi hanno un filo fantasy che li lega e li rende, insieme, un ottima idea per far vivere non una ma ben 3 avventure al nostro caro lettore. Abbiamo amato leggerlo e insieme abbiamo apprezzato l’idea della casa editrice!

Voto all’intero volume:
📚 📚 📚 📚 /5

Il team di Dreamage Blog ci tiene a ringraziare la casa editrice Dunwich per avergli permesso di leggere questi bei libri!

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *